MoRkObLoG : 2009

sabato, 12 settembre 2009

La Decomposizione.

Pare che Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), abbiano finalmente (nuovamente?) dato inizio ad una lunga serie di esperimenti scientifici atti alla decomposizione della materia che succederà a MoRtO (il loro ultimo, più grande, più elaborato, esperimento scientifico). Non è la prima volta che i messaggeri si cimentano in una serie di esperimenti al fine di eguagliare la portata degli esperimenti antecedenti agli esperimenti precedentemente intrapresi e, come i più attenti lettori ben sapranno, già in passato alcune serie di esperimenti hanno già avuto modo di essere sperimentate. Con una lunga ed accurata analisi si potrebbe stilare un meticoloso elenco atto ad identificare ogni volta che i tre scienziati abbiano annunciato l’inizio di nuovi esperimenti sulla successione di MoRtO. Tutto ciò è infatti documentato su queste pagine, ma uno strano meccanismo neuropigrizioidale ne inibisce la ricerca da parte dell’autocompilatore del MoRkObLoG. Spesso la maggior parte di tali esperimenti, non ha portato a risultati ritenuti soddisfacenti, altre volte invece hanno avuto modo di essere esposti durante le apparizioni di MoRkObOt in persona. Memorabile fu l’esito dell’esperimento elaborato durante la novantanovesima apparizione di MoRkObOt. Tale esperimento aveva lo scopo di decomporre il materiale derivato da MoRtO, prima ancora che questo (MoRtO, appunto) potesse prender vita. Esso (l’esperimento, si intende) fortunatamente fu documentato, la documentazione relativa è tutt’ora al sicuro nel silicio dei circuiti integrati dei supporti audio dei calcolatori delle scatole nere delle segrete dei bunker degli scantinati dei livelli inferiori dei meandri delle parti più nascoste delle aree più misteriose dei laboratori della Fortezza della Scienza dei messaggeri di MoRkObOt. Lin, Lan, Len, si augurano quindi che l’elettromacumba intrapresa in passato (e tutt’ora?) dai più maligni nemici e detrattori di MoRkObOt non porti ancora una volta ad un esito insoddisfacente degli esperimenti elaborati dopo gli esperimenti in precedenza sperimentati. Ancora lunga sarà la strada dei messaggeri affinché possano completare la decomposizione di nuovi materiali organici atti a fornire nuova linfa a MoRkObOt, il Signore del Getal!

postato da: MORKOBOT alle ore settembre 12, 2009 01:22 | link |commenti
categorie: live, scienza, rock, sfiga, metal, morto, figa, anziani,nebbia, lodi, morkobot, experimental, nutrie, getal, morkoblog,fortezza della scienza, otrom

lunedì, 07 settembre 2009

Il dispositivo A ha smesso di funzionare.

STRUMENTI A DISPOSIZIONE PER L’ANALISI DEL PROBLEMA:
– dispositivo A.
– dispositivo B.
– alimentazione.
– nuova alimentazione.
– cavo di alimentazione.
– nuovo cavo di alimentazione.
– cavo di segnale entrante.
– nuovo cavo di segnale entrante
– cavo di segnale uscente.
– nuovo cavo di segnale uscente.

PROCEDURA DI RIPRISTINO:
– Il dispositivo A, collegato a: cavo di segnale entrante, cavo di segnale uscente, cavo di alimentazione, alimentazione, ha smesso di funzionare.
– Il dispositivo A viene quindi rimpiazzato con il dispositivo B.
– Il dispositivo B non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo A con un nuovo cavo di segnale entrante.
– Il dispositivo A non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo A con un nuovo cavo di segnale uscente.
– Il dispositivo A non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo A con un nuovo cavo di alimentazione.
– Il dispositivo A non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo B con un nuovo cavo di segnale entrante.
– Il dispositivo B non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo B con un nuovo cavo di segnale uscente.
– Il dispositivo B non funziona.
– Viene ripristinato il dispositivo B con un nuovo cavo di alimentazione.
– Il dispositivo B non funziona.
– Ora ripetere tutta la procedura sostituendo l’alimentazione con una nuova alimentazione.
– Il dispositivo A non funziona.
– Il dispositivo B non funziona.
– Fine della procedura.

ESITO DELLA PROCEDURA:
– Prevedibile: invocazione, frustrazione, rassegnazione.

APPENDICE:
– Nelle 24 ore successive ripetere di nuovo l’intera procedura.

ESITO:
– Il dispositivo A funziona correttamenta: Meraviglia, frustrazione, rassegnazione.

postato da: MORKOBOT alle ore settembre 07, 2009 20:10 | link |commenti
categorie: live, scienza, strumenti, rock, sfiga, metal, morto, figa,nebbia, morkobot, experimental, nutrie, getal, morkoblog, fortezza della scienza, otrom

domenica, 06 settembre 2009

Il cappello di pane.

Nonostante sul MoRkObLoG si sia trattato più e più volte della micidiale potenza de La Sfiga (uno dei più agguerriti nemici di MoRkObOt) appare doveroso per Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) informare i fedeli lettori che da più di tre anni a questa parte la magnificenza di MoRkObOt stesso è stata messa a dura prova da un nemico ancor più grande (degli altri nemici, si intende). Il nome di tale nemico è sempre stato omesso da queste pagine perché il solo digitarlo provoca catastrofe e sventura. Ovviamente nemmeno su questo post sarà possibile fare il suo nome, ma sappiate che egli c’è, appare e scompare a suo piacimento portando nelle vite dei messaggeri un forte sgomento (come ieri sera ad esempio, oppure quella volta quando….oppure la volta che…e poi quando si ruppe….ancor di nuovo la sera che…e poi…e ancora…anche quando…persino quella volta che…).

postato da: MORKOBOT alle ore settembre 06, 2009 23:19 | link |commenti
categorie:

lunedì, 31 agosto 2009

Sabbatho.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) stanno affinando le loro sofisticate apparecchiature scientifiche in vista della loro prossima apparizione. Nonostante fiumi in piena, ponti crollati, incomprensioni linguistiche, avversità meteorologiche, imponenti caselli autostradali, argini invalicabili, arcaici rancori, la voce di MoRkObot dovrà essere divulgata ancora una volta!
Nulla potrà dissuadere i tre impavidi messaggeri a svolgere i loro ragguardevoli compiti!
Accorrete dunque, voi ed i vostri cloni, il prossimo:

SABATO 5 SETTEMBRE.
TENDENZE FESTIVAL 2009.
Piacenza, via del Pontiere.

Accorrete dunque all’ultima stellata apparizione dell’anno solare in corso di Lin, Lan, Len, i messaggeri di MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 31, 2009 19:33 | link |commenti
categorie: live, scienza, rock, sfiga, metal, morto, figa, anziani,nebbia, tendenze, lodi, morkobot, experimental, nutrie, getal,morkoblog, fortezza della scienza, otrom

venerdì, 28 agosto 2009

Le divinità.

Al fine di rendere più efficace la comunicazione tra i messaggeri di MoRkObOt e gli esseri umani, ecco che Lin, Lan, Len (messaggeri di MoRkObOt, appunto) stanno implementando le loro nozioni in campo linguistico internazionale, al fine di rendere più intellegibile il proprio linguaggio a tutti gli occupanti del pianeta Terra. Quale cosa migliore può quindi essere se non imparare il linguaggio del volgo, quello dove (spesso per farsi comprendere, o semplicemente per colloquiare in modo lieto od informale) è necessario utilizzare intercalari dal dubbio gusto estetico, ma dall’efficacia sempre garantita? Sappiate, fedeli lettori, che per compiere ciò esiste una sola parola che accomuna la maggior parte delle lingue parlate sul pianeta Terra, tale parola è: “dio”.
E’ interessante notare come semplicemente cambiano, omettendo, aggiungendo una singola lettera alla parola “dio” (nota bene, in qualsiasi lingua esse venga scritta) essa (la parola “dio”) cambi il suo significato in uno inequivocabile e dall’immediata efficacia espressiva, utile nei discorsi in cui ogni giorno è possibile imbattersi. Vediamo qualche esempio:

GOD -> DOG dall’inglese all’inglese
SHIN -> SHIT dal giapponese all’inglese
DIOS -> DIGOS dallo spagnolo all’italiano
BOG -> DOG dal croato all’inglese
DIA -> CIA dall’irlandese all’inglese Americano
ALLA -> DALLA dal maltese all’italiano
BóG -> DOG dal polacco all’inglese
BOH -> BOH dallo slovacco all’italiano
DIO -> ODIO dall’ italiano all’ italiano

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 28, 2009 19:36 | link |commenti (2)
categorie: scienza, rock, sfiga, metal, figa, vulva, morkobot, getal,morkoblog, fortezza della scienza, otrom

mercoledì, 26 agosto 2009

La Proporzionalità inversa.

Lin Lan, Len (i messaggeri di MorkObOt) hanno recentemente svolto alcuni esperimenti scientifici riguardanti lo stretto rapporto che esiste tra l’elevata temperatura raggiunta dalla superficie del pianeta Terra nei giorni scorsi e l’efficienza dei muscoli atti a muovere le falangi degli esseri umani. Pare infatti che esista una proporzionalità inversa tra i due elementi (ossia tra l’elevata temperatura raggiunta dalla superficie del pianeta Terra nei giorni scorsi e l’efficienza dei muscoli atti a muovere le falangi degli esseri umani, appunto). E’ stato di fatti dimostrato che all’aumentare del primo elemento (l’elevata temperatura dalla superficie del pianeta Terra nei giorni scorsi) vi sia correlato un notevole calo di prestazioni nel secondo (dei muscoli atti a muovere le falangi degli esseri umani, appunto). Il rapporto che esiste tra i due elementi sopracitati può portare le forme di vita apparentemente più complesse (come gli umani, appunto) ad inadempienze di tipo informativo. E’ noto infatti come le falangi siano diventate tutt’oggi il mezzo di trasporto più utilizzato per veicolare le informazioni dal cefalo di un individuo all’ambiente che lo circonda, facendo così in modo che esse (le informazioni) vengano recepite da uno o più cefali tramite appositi convertitori (quali ad esempio, i bulbi oculari, i padiglioni auricolari, gli organi genitali femminili, i calcolatori elettronici, per citarne solo alcuni) trasformando i dati inviati in informazioni di soggettiva importanza. Il rapporto di proporzionalità inversa sopracitato può causare quindi disagi quali la mancata compilazione di format (quali ad esempio i blog), il continuo utilizzo della formula ctrl+alt+canc nei format appena citati, la continua digitazione di parole per le quali si è convenuta una certa facilità e rapidità di digitazione, il rallentamento dei tempi di risposta ai quesiti più semplici o, nel peggiore dei casi, la mancata conclusione di semplici frasi nei format sopracitati come se non si riusc

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 26, 2009 19:59 | link |commenti
categorie:

lunedì, 17 agosto 2009

Le Prove!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), hanno deciso di utilizzare i giorni adiacenti a questo per la realizzazione di alcuni record. Tali prove hanno visto, vedono e vedranno, entrembi i messaggeri (presi singolarmente oppure tutti insime) alle prese con le imprese (appunto) più disparate. Tali imprese vogliono essere rivolte soltanto ed esclusivamente allo sviluppo indiscriminato del loro ego (dei messaggeri, non delle imprese), in modo che possano convivere in maniera più consona al regolare svolgersi degli eventi che scorrono durante le giornate che separano le apparizioni di MoRkObOt, signore del Getal (oltre che loro e persino vostro, eh già). Le prove hanno visto, vedono e vedranno i messaggeri (o parte di loro, appunto)in imprese quali:
– Il maggior numero di capitali europee viste nell’arco di ventiquattro ore.
– Il maggior numero di mosse di kung fu imparate nell’arco di otto ore.
– Il maggior numero di pranzi affrontati nell’arco di novantasei ore.
– Il maggior numero di cene affrontate nell’arco di novantasei ore.
– Il maggior numero di tortelli inglobati nell’arco di quattro ore.
– Il maggior numero di bicchieri di distillato di succo d’uva ingeriti nell’arco di novantasei ore.

I messaggeri di riservano di continuare tali prove per altre centosessantotto ore. Dopodiché chi non ha mostrato, non mostra, e non mostrerà segni di cedimento verrà proclamato vincitore. Da un’esperta e navigata giuria atta al giudicare il risultato pervenuto da tali imprese Coraggio messaggeri!

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 17, 2009 18:46 | link |commenti (1)
categorie:

mercoledì, 12 agosto 2009

Promemoria.

Questo post vuole essere atto a rimembrare il contenuto del post precedente. Che vi sia d’aiuto.

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 12, 2009 10:43 | link |commenti
categorie:

lunedì, 10 agosto 2009

AlabAstro

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno finalmente deciso di interrompere il silenzio comunicazinale attuato nei giorni precedenti a questo (ma successivi a quello dell’ultimo, oramai penultimo) post annunciando clamorosamente la prossima apparizione di MoRkObOt, Signore del Getal!

Giovedì 13 Agosto
MoRkObOt, Ufomammut, Lento
MUSICA W FESTIVAL
Castellina Marittima, Pisa.

Accorri anche tu nella terra dell’alabastro!

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 10, 2009 12:50 | link |commenti
categorie: live, scienza, rock, sfiga, metal, morto, figa, ufomammut,lento, morkobot, experimental, orange goblin, getal, morkoblog,fortezza della scienza, musica w, castellina marittima

martedì, 04 agosto 2009

Alcuni Giorni.

I prossimi giorni segneranno una interruzione nel flusso comunicazionale del MoRkObLoG verso i fedeli adepti lettori di alcuni giorni [“alcuni giorni” è riferito alla durata dell’interruzione del flusso comunicazionale e non, come si potrebbe facilmente (ma erroneamente) pensare, alle informazioni (provenienti da fonti esterne al MoRkObLoG) di cui gli adepti di cui sopra, possono essere considerati lettori. Altrimenti tale post (questo, si intende, quello del MoRkObLoG) avrebbe avuto più senso se postato sull’ipotetico blog denominato “alcuni giorni” anziché sul MoRkObLoG, ammesso che esista un ipotetico blog denominato “alcuni giorni”. Comunque sia, per evitare ogni fraintendimento, il post corrente verrà intitolato “Alcuni Giorni”, al fine di iraggruppare in un’unica sezione sia i lettori del “MoRkObLoG” sia quelli di “Alcuni Giorni”. Per ovviare ad ogni genere di fraintendimento sarebbe stato forse più semplice ed opportuno scrivere “alcuni giorni” subito dopo la parola “interruzione” nella prima riga di questo post]. Dopodiché (al termine della suddetta interruzione) verrà visualizzato il comunicato ufficiale relativo alla prossima (ed a quanto pare, assai sostanziosa) apparizione di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt). Il post che verrà postato (appunto) al termine dell’interruzione, sebbene già pronto ed accuratamente custodito, verrà tuttavia conservato in una cartella segreta di un’interfaccia digitalizzatrice fino al termine dell’interruzione prestabilita. Quella di alcuni giorni, appunto.

postato da: MORKOBOT alle ore agosto 04, 2009 20:33 | link |commenti
categorie:

venerdì, 31 luglio 2009

La Fauna.

Dopo il recente attacco da parte della Vespa Crabro ecco che Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) ritengono sia necessario aggiornare la lista stilata tempo fa riguardante gli attacchi della fauna locale ai danni dei laboratori della Fortezza della Scienza:

DITTERI: attacchi rapidi e frequenti, ma dalla rilevanza pressoché nulla. Non ancora debellati.

TOPO COMUNE: un solo attacco, nessun danno ai dispositivi di distribuzione energia, dei quali sono risaputamente ghiotti.

ERINACEI: un solo attacco, l’essere si è introdotto furtivamente cercando inutilmente di sabotare le attrezzature e dileguandosi dopo una un dì e una notte di permanenza nella Fortezza.

ARACNIDI: attacchi frequenti, apparentemente innocui se non vengono combattuti con il fuoco, in questo caso possono generare insidiose scintille.

FELINI: un solo attacco, il felino si è introdotto con l’uso della forza nella Fortezza forzando con estrema forza la porta principale, nessun danno rilevante.

LA COSA: è un particolare insetto totalmente ricoperto da materiale edile, di piccole dimensioni, ma dal grande potere mimetico, nessun danno rilevato.

VESPE CRABRO: attacco recente, vedi post precedente.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 31, 2009 18:09 | linkcommenti (1)
categorie: sfiga, morto, creature, figa, fauna, nebbia, morkobot,experimental, calabrone, getal, morkoblog, fortezza della scienza

Lin, Lan, Len contro la Vespa Crabro.

Nella serata che precede la nottata appena trascorsa Lin e Lan (due dei messaggeri di MoRkObOt) sono stati sorpresi dall’attacco di un mostr(u)o(so) guerriero di ragguardevoli proporzioni proprio all’interno della Fortezza della Scienza. Dopo alcune accurate indagini non è ancora chiaro come la creatura sia penetrata tra le mura della tana dei messaggeri, probabilmente sfruttando i segretissimi condotti d’areazione che portano i materiali organici di scarto verso l’esterno, oppure tramite una falla gravitazionale venutasi a creare in conseguenza alle elevate temperature dissipate dai sofisticati dispositivi vulvolari utilizzati per la diffusione del Getal. Da una prima, ma scrupolosa, analisi dei tratti somatici pare confermato che la creatura penetrata nella Fortezza della Scienza faccia parte della numerosa famiglia della Vespa Crabro. La Vespa Crabro è un elaborata forma di vita dalle dimensioni assai ragguardevoli, in alcuni casi riesce a raggiungere anche gli 0,000005 chilometri di lunghezza e 0,00001 chilometri di diametro. La Vespa Crabro in questione si è servita delle sue insidiose armi per cercare di mettere in fuga i messaggeri (che avrebbero senz’altro preferito l’utilizzo della lettera “i” anziché della lettera “u”), probabilmente al fine di impossessarsi della Fortezza, ma nulla a potuto fermare (“a” è scritto senza la lettera “h” anteposta ad essa. Ciò rappresenta un incredibile errore di grammatica, ma data la sporadicità di questo particolare evento grammaticale, il MoRkObLoG si riserva di conservarlo tale, al fine che possa servire da buon esempio per i post a venire) la determinazione di Lin e Lan nel proteggere i laboratori della Fortezza della Scienza, nemmeno i 103dB generati dal suo ronzio e nemmeno la prolungata esposizione dell’aculeo utilizzato per mietere le sue vittime (della Vespa Crabro, si intende). L’unico rammarico dei messaggeri di MoRkObOt rimane nel fatto di non aver potuto far soccombere l’agguerrito nemico, il quale si è dileguato dopo quasi ventisette minuti di accesi scontri che hanno visto Lin e Lan sfoderare armi assolutamente inedite (ma purtroppo non ancora pienamente efficaci) quali bastoni perforanti, palette spappolanti, teli soffocanti e linguaggio telepatico. Ma non temete, fedeli lettori, i laboratori della Fortezza della Scienza sono di nuovo nelle sapienti mani di Lin, Lan, Len, i messaggeri di MoRkObOt.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 31, 2009 18:05 | linkcommenti (2)
categorie: scienza, rock, sfiga, metal, morto, creature, figa, morkobot,experimental, calabrone, getal, fortezza della scienza

mercoledì, 29 luglio 2009

Gli Equivoci.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno da poco portato a termine un altro sensazionale esperimento scientifico. Oggetto della ricerca questa volta è stato lo sviluppo delle dinamiche sociali tra gli esseri umani quando il carattere di questi ultimi è messo alla prova mediante situazioni ricreate artificialmente (a loro insaputa) in grado di mettere in giuoco alcune caratteristiche comportamentali, quali la pazienza, l’educazione e la curiosità in modo da fornire le condizioni ideali per la generazione dell’evento scientifico denominato “equivoco”, potendone così studiare le inevitabili conseguenze.
Ecco alcuni esempi di dinamiche sociali atte a generare l’ “equivoco”.

1° esempio)
L’UMANO A, cerca di contattare (inaspettatamente) l’UMANO B che però, a sua volta, si aspetta di essere contattato (aspettatamente) dall’ UMANO C. Quest’ultimo non facente parte dell’esperimento.
UMANO A (Strumentazione utilizzata: un telefono fisso): Driiiiiiiin! Driiiiiiiin!
UMANO B [Strumentazione utilizzata: un telefono fisso (modalità ricevente), un telefono cellulare inconsapevolmente impostato come “sveglia”, ma con la stessa suoneria di una telefonata entrante (operazione che denota un’arguzia non comune da parte dell’essere UMANO B)]: Maledetto UMANO C! Perché diavolo si è messo in mente di turbare il mio tranquillo sonno? Maledetto UMANO C! Si è messo pure a far squillare anche il mio nuovo telefono cellulare (che, tra l’altro, devo ancora imparare bene ad utilizzare)! Ora risponderò alla chiamata che sta effettuando sul telefono fisso della mia camera d’albergo e gli farò capire di quale pessimo gusto siano le sue intenzioni atte a svegliarmi a metà mattina!
UMANO A: Driiiiiiiin! Driiiiiiiiiiin!
UMANO B (sebbene piuttosto adirato ed alterato, con voce calma e robotica): Risponde la segreteria telefonica di quella puttana di tua madre. Vai affanculo.
UMANO A: …ehm…buongiorno, qui è la reception….
UMANO B: …
L’evento scientifico denominato “equivoco” si è manifestato, in questo caso, al massimo delle sue potenzialità, evidenziando un’ evidente (appunto) carenza di educazione da parte dell’ UMANO B.

2° esempio)
L’ UMANO A, privo di dispositivi atti alla visualizzazione del frazionamento temporale di una giornata, cerca di estrapolare tali informazioni temporali all’ UMANO B, il quale non aspettandosi una richiesta così informale da esso, ma bensì dall’ UMANO C (non facente parte dell’esperimento). Quest’ultimo con timbro vocale del tutto simile a quello dell’UMANO A.
UMANO A (con poca confidenza, ma probabilmente dalle buone intenzioni e speranzoso di allacciare cordiali rapporti. Strumentazione utilizzata: sacco a pelo): Ceffo, che ore sono?
UMANO B (dormiente. Strumentazione utilizzata: sacco a pelo, orologio): E’ l’ora di andare affanculo.
UMANO A: …
L’evento scientifico denominato “equivoco” si è manifestato, in questo caso, manifestando (appunto) una marcata mancanza di rispetto nell’ UMANO A (e quindi anche nei confronti dell’UMANO C) da parte dell’ UMANO B, convinto che la richiesta temporale sia stata presentata dall’ UMANO C, sebbene anch’egli dormiente e del tutto ignaro dell’esperimento scientifico in atto.

3° esempio)
L’ UMANO A, pregno di buone intenzioni al fine di allacciare una discussione costruttiva e sincera contatta l’ UMANO B.
UMANO A (Strumentazione utilizzata: bicchiere di succo di luppolo da 0,4l): Hei! Nonostante “non sappiate suonare”, mi piacciono un sacco le atmosfere che riuscite a creare!
UMANO B (Strumentazione utilizzata: nessuna): …

L’evento scientifico denominato “equivoco” si è manifestato di nuovo, in questo caso l’ UMANO A manifestando (appunto) una ragguardevole sfrontatezza fa sì che l’ UMANO B rimanga (inaspettatamente) sorpreso e che possa coltivare la possibilità di generare una (comprensibile e) apparente avversità verso l’ UMANO A.

Grazie a questi incredibili esperimenti scientifici Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), sono giunti all’importante conclusione che gli esseri umani, una volta posti d’innanzi a situazioni comportamentali estreme ed atte a generare l’evento dell’ “equivoco”, tendono a non fornire alcuna risposta alla frase o alla situazione che ha generato l’ “equivoco” stesso, lasciando che la situazione sfumi in lunghi silenzi spesso imbarazzanti per entrambe le parti coinvolte nell’esperimento.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 29, 2009 18:33 | linkcommenti (4)
categorie: live, scienza, sfiga, metal, morto, figa, anziani, equivoci,morkobot, experimental, getal, morkoblog, fortezza della scienza,curtarock

giovedì, 23 luglio 2009

L’incredibilità.

Sembra impossibile, ma è vero, seppur incredibile.
Un nuovo attacco sta avendo luogo.
Entro quarantotto ore la situazione andrà delinendosi.
Per ora è tutto.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 23, 2009 18:11 | linkcommenti
categorie: live, scienza, sfiga, metal, morto, figa, morkobot,experimental, teatro degli orrori, getal, morkoblog, fortezza della scienza, otrom, vulvola, elettrofandango, curtarock

lunedì, 20 luglio 2009

La rivincita! (da leggere dopo il post precedente. Prerogativa non fondamentale, ma lievemente esplicativa)

Per esorcizzare e (di nuovo) allontanare dalla propria sfera di influenza il recente attacco de La Sfiga Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno programmato un’apparizione per la prossima domenica. Gli araldi di MoRkObOt stanno quindi raccogliendo nuova linfa e nuovo vigore per far sì che la voce di MoRkObOt riacquisti il doveroso ad antico splendore, accorrete quindi tutti:
domenica 26 luglio

CURTAROCK FESTIVAL

Curtarolo, PADOVA.

Con il Teatro degli Orrori ed Elettrofandango.

Dona anche tu nuove vulvole a Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt)!

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 20, 2009 18:45 | linkcommenti
categorie: live, scienza, rock, sfiga, morto, figa, morkobot,experimental, teatro degli orrori, getal, morkoblog, fortezza della scienza, elettrofandango, curtarock

(di nuovo) Lin, Lan, Len, contro La Sfiga. Anzi, (di nuovo) La Sfiga contro Lin, Lan, Len.

Con il consapevole rischio di trasformare queste pagine in un blog monotematico Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) si sentono di nuovo in dovere di far luce sui recenti e nefasti avvenimenti che hanno da poco avvolto la presentazione di OtRoM (vedi post precedenti). Di nuovo lui, di nuovo un nemico, di nuovo il più grande dei nemici ha agito ancora al fine di portare lo svolgimento dei fatti a suo favore. Si sta scrivendo dell’acerrimo nemico dei messaggeri, si sta scrivendo di nuovo…de La Sfiga! (da leggere con voce grossa, roca e con un leggero riverbero).

Complice del calendario a propria favore (il fatto, per chi non l’avesse ancora capito, si è svolto lo scorso Venerdì 17 Luglio 2009), La Sfiga ha colpito di nuovo le sofisticate apparecchiature vulvolari (che, è noto, le vulvole, per definizione, sono dispositivi atti ad attirare, verso chi ne subisce il fascino, problematiche di nature differenti, spesso irrisolvibili) impedendone il loro regolare utilizzo a pochi secondi dall’annunciazione di OtRoM ai presenti. La Sfiga ha dapprima illuso i messaggeri falsandone il funzionamento, per poi interromperlo definitivamente al momento del bisogno. Immane è stato lo sgomento da parte dei messaggeri ai quali non è stato concesso di esibire OtRoM come nel modo precedentemente pianificato tra le mura della Fortezza della Scienza. Soltanto nei giorni a venire verrà (appunto) reso noto il destino delle vulvole interrotte.

Coraggio messaggeri!

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 20, 2009 18:42 | linkcommenti
categorie: live, scienza, sfiga, morto, vulva, morkobot, experimental,getal, morkoblog, fortezza della scienza, otrom, vulvola

sabato, 18 luglio 2009

VENERDì 17

Si è dimostrato tale.

Ogni commento è superfluo.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 18, 2009 14:29 | linkcommenti (1)
categorie:

lunedì, 13 luglio 2009

! O t R o M

Il volere di MoRkObOt (Signore del Getal) ha fatto sì che Lin, e Lan (due dei suoi cinque messaggeri) donino parte dei loro encefali ad una nuova creatura, tutt’ora in gestazione. Lin e Lan daranno di fatto vita a OtRoM! OtRoM è una creatura generata da alcuni frammenti di MoRtO accuratamente trattati e totalmente rigenerati al fine di dar loro nuova sembianza.

Il primo prototipo di OtRoM sarà presentato al mondo della scienza il prossimo venerdì 17 luglio (mai data fu più consona) presso il Moonshine Pub in via Ravenna n° 16, Milano alle ore ventuno e trenta..

Per ora altro non è dato sapere.

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 13, 2009 19:33 | linkcommenti
categorie: scienza, rock, metal, morto, figa, anziani, nebbia,morkobot, experimental, getal, morkoblog, fortezza della scienza,otrom

lunedì, 06 luglio 2009

Lodi a MoRkObOt!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) si preparano a fare ritorno nella città che li ha (de)generati! Preparati anche tu ad assistere ad un’epocale, rara, inedita e (probabilmente) unica apparizione simbolo del disagio! I messaggeri di MoRkObOt porteranno finalmente il messaggio del Getal in questa desolata palude stretta tra le nebbie cimiteroidaili, ditteri agguerriti, spietati myocastor corpus, anzianoidi devoti, gettate incontrollate di asfalto senza alcun fine (in tutti i sensi), speculatori bancari, innumerevoli seguaci di Giasù, orde di esseri umani perbenisti ed autovetture maldestramente aerodinamicizzate e quant’altro ancora!

MoRkObOt

venerdì 10 luglio

@ CREATURE FESTIVAL, L’odi, presso il Parco Belgiardino.

W/ Camillas, Crancy Crock, A Theory of Justice.

Perché se anche tu non odi lodi a Lodi, l’odi!

Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 06, 2009 12:04 | linkcommenti (2)
categorie: chiesa, scienza, rock, sfiga, metal, figa, anziani, nebbia,fiorani, lodi, morkobot, experimental, nutrie, devoti, getal, morkoblog,fortezza della scienza

Lodi a MoRkObOt!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) si preparano a fare ritorno nella città che li ha (de)generati! Preparati anche tu ad assistere ad un’epocale, rara, inedita e (probabilmente) unica apparizione simbolo del disagio! I messaggeri di MoRkObOt porteranno finalmente il messaggio del Getal in questa desolata palude stretta tra le nebbie cimiteroidaili, ditteri agguerriti, spietati myocastor corpus, anzianoidi devoti, gettate incontrollate di asfalto senza alcun fine (in tutti i sensi), speculatori bancari, innumerevoli seguaci di Giasù, orde di esseri umani perbenisti ed autovetture maldestramente aerodinamicizzate e quant’altro ancora!

MoRkObOt

venerdì 10 luglio

@ CREATURE FESTIVAL, L’odi, presso il Parco Belgiardino.

w/ Camillas, Crancy Crock, A Theory of Justice.

Perché se anche tu non odi lodi a Lodi, l’odi!

Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore luglio 06, 2009 12:02 | linkcommenti
categorie: chiesa, live, scienza, rock, sfiga, metal, creature, figa,anziani, nebbia, fiorani, lodi, tunning, morkobot, experimental,camillas, devoti, getal, morkoblog, fortezza della scienza

lunedì, 29 giugno 2009

Polvere.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno deciso di dedicare la giornata precedentemente trascorsa a quella odierna allo studio delle particelle elementari che costituiscono la loro Fortezza della Scienza. Da tali studi è emerso che la loro base operativa è composta da: tele di aracnidi (4%), cadaveri di forme di vita di dimensioni assai ridotte in decomposizione (11%), gommapiuma (6%), involucri (12%) ripartiti in vetro (67%), plastica (16%), latta (18%), vulvole ed ulteriori apparecchiature atte alla generazione del Getal (il verbo di MoRkObOt, per i nuovi ed inesperti lettori) (4%), materiale di scarto di varia natura (6%) ed infine polvere (57%). Particolarmente significativo è il dato riguardante al predominio degli atomi di polvere, essi costituiscono infatti la maggior parte della massa corporea della Fortezza della Scienza. Ciò è da attribuire alla natura di tale materia. Essa è infatti costituita da piccolissime particelle di diametro compreso indicativamente fra 0,25 e 500 µm generate prevalentemente da diverse sorgenti quali il suolo, l’atmosfera (detta anche “pulviscolo atmosferico”), eruzioni vulcaniche, e dall’inquinamento.

Non vi è stata però trovata traccia di atomi di pulviscolo stellare (causa della luce zodiacale) che, data la peculiare (ma si vuole ricordare, segreta) dislocazione della base dei messaggeri è facilmente confondibile con il pulviscolo stallare. All’interno della Fortezza della Scienza non vi è quindi la possibilità di generazione di nuovi ed ulteriori pianeti, scoperta che rammarica i messaggeri. Nonostante ciò, gli studi di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) proseguiranno ancora per gli anni a venire dato che non è ancora loro chiaro il motivo per cui il comportamento fisico della polvere segue leggi che non sono sempre paragonabili a quelle dei solidi o dei fluidi. Per esempio la pressione su di una scatola piena di polvere, non necessariamente appare essere uniforme.

Ora trova l’errore.

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 29, 2009 12:02 | link |commenti (3)
categorie: scienza, polvere, strumenti, metal, morkobot, experimental,getal, morkoblog

martedì, 23 giugno 2009

La Prova!

Questo post è un semplice esperimento sicentifico fine a sé stesso. Ammesso che l’utilizzo dell’accento sia stato corretto. Come potete leggere, infatti, non vi è alcun contenuto rilevante.

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 23, 2009 16:38 | link |commenti (1)
categorie: morkobot, experimental, getal, morkoblog

lunedì, 22 giugno 2009

Le strutture encefalospinali.

E’ risaputo che Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sono sempre alla ricerca di nuove patologie da studiare. Per poter esaminare al meglio queste patologie è necessario trovare cavie (umane, ma non necessariamente) da sottoporre ai trattamenti necessari all’apprendimento e allo sviluppo di nuove nozioni. Può capitare però che non sempre vi sia una disponibilità immediata di tali cavie. Ecco che allora il senso del dovere, della scienza, della scoperta, del sapere dei tre scienziati diventa irrefrenabile tanto da costringerli ad applicare su loro stessi le modalità atte ad attuare (appunto) i loro elaborati esperimenti. L’esempio più recente riguarda il particolare studio volto allo studio (appunto) delle formazioni di natura tessuto connettivo fibrosa. Esse sono caratterizzate dal colorito madreperlaceo che permette ai muscoli di fissare le proprie estremità ad un osso o al derma. Lo scopo dei messaggeri è quello di ricreare lesioni gravi, che comportano una totale (o quasi) rottura del tessuto, in modo da confermarne la perdita del movimento generato dal muscolo interessato. La seconda parte dell’esperimento riguarda invece le strutture anatomiche del sistema nervoso periferico formate da fasci di assoni (provenienti da un gruppo di neuroni) che trasportano informazioni da o verso il sistema nervoso centrale. Esistono due tipi principali di strutture: encefalospinali e del sistema simpatico (del quale, dopo numerosi studi socio/anatomici non è possibile confermarne la presenza in tutti gli esseri umani). Le strutture encefalospinali (o somatiche) partono dal sistema nervoso centrale e si distribuiscono ai distretti superficiali e scheletrici del porco. I nervi viscerali/// si distribuiscono, invece, nella muscolatura liscia, nei visceri/// (appunto), nei vasi, nelle ghiandole e nel cuore. Durante il corso dell’esperimento è stato interessante notare che la percezione dell’anomalia funzionale delle strutture encefalospinali e dei tessuti connettivi sia spesso luogo di fraintendimenti atti alla delocalizzazione, da parte della cavia, dell’area interessata al malfunzionamento motorio.

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 22, 2009 11:47 | link |commenti
categorie:

mercoledì, 17 giugno 2009

Nuovi Ditteri.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), reduci da un viaggio quinquennale nei succhi gastrici alla scoperta di nuove forme di vita, hanno riportato non poche lesioni agli involucri che contengono le loro essenze (dei messaggeri, non dei succhi, si intende). Lesioni che ledono (appunto) apparati più disparati, per porre qualche esempio: ematomi alle estremità degli arti superiori, danni alla ghiandola extramurale anficrina, improvvisi dolori alle fibre nervose efferenti, ispessimenti degli strati cornei della cute, emicranie.

E, contemporaneamente a questa ondata di insofferenza, i messaggeri hanno dovuto affrontare una terribile battaglia contro uno sterminato (nel senso di vasto, perché non è affatto stato sterminato) esercito di agguerriti ditteri comparsi al crepuscolo con il solo scopo di fermare la corrente (della) apparizione di MoRkObOt. I ditteri, avvantaggiati dalla capacita di pungere altre forme di vita con il proprio apparato boccale atto a prelevarne i fluidi vitali, hanno creato non pochi disagi a tutti gli adepti accorsi all’apparizione e perfino ai messaggeri stessi. I ditteri si sono poi dileguati quando Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno deciso di riproporre il loro ultimo (ed a quanto pare, assai efficace) esperimento scientifico, denominato “MoRtO”. Questo non è il primo attacco di tali forme di vita nei confronti dei messaggeri e, probabilmente, non sarà nemmeno l’ultimo. Quindi, coraggio messaggeri, restate pronti ad affrontarne di nuovi durante la prossima apparizione, quando gli umani potranno finalmente esclamare: Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 17, 2009 15:26 | link |commenti
categorie: live, scienza, rock, sfiga, metal, morkobot, experimental,morkoblog, fortezza della scienza, indietrotutta, extreme day, miodi

martedì, 16 giugno 2009

Digestione in atto.

Il MoRkObLoG riprenderà le sue funzioni vitali soltanto una volta terminata la digestione dei pasti ingeriti negli ultimi sei giorni da parte di Lin, Lan, len (i messaggeri di MoRkObOt). Si scriverà presto della sottile linea che separa Canederli e Ditteri.

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 16, 2009 00:14 | link |commenti
categorie:

mercoledì, 03 giugno 2009

5

Nella Fortezza della Scienza fervono i preparativi per una nuova e rischiosissima missione che vedrà Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) imbarcarsi (anche se sarebbe il caso di utilizzare il termine “infurgonarsi”) in un lungo viaggio che i libri di storia (e di scienze, ovviamente) delle prossime generazioni denomineranno “Le cinque giornate da Milano”.

Il viaggio vedrà i messaggeri toccare mete del tutto inesplorate al fine di raccogliere importanti informazioni sulla fauna geneticamente identificata con il codice XX del luogo e, soprattutto, prelevare ingenti quantità di atomi di principi nutritivi per poi esaminarli attentamente nelle segrete della Fortezza della Scienza.

Una nuova sfida attende quindi gli apparati digerenti di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), una nuova sfida attende gli apparati respiratori di chi intorno a loro, coraggio messaggeri!

Segui anche tu le Cinque Giornate da Milano:

– 10 giugno: MI ODI FESTIVAL, Circolo Magnolia, Segrate [Segrate, Milano (appunto)]

w/ Zu, Cripple Bastards, Inferno, OvO e molte altre interessanti forme di vita.

– 11 giugno: Lodi a MoRkObOt.

w/ Lin, Lan, Len, Lon, Lun.

– 12 giugno: INDIETROTUTTA FESTIVAL, TPO, Bologna

w/ Teatro degli Orrori, Kourgane molte altre interessanti forme di vita.

– 13 giugno: INDIETROTUTTA FESTIVAL, cs Bruno, Trento

w/ Teatro degli Orrori, Kourgane molte altre interessanti forme di vita.

– 14 giugno: EXTRE DAY FESTIVAL, zona Ticinello, Pavia

w/ molte altre interessanti forme di vita.

postato da: MORKOBOT alle ore giugno 03, 2009 16:52 | link |commenti
categorie: scienza, rock, metal, vulva, mi odi, morkobot, experimental,getal, morkoblog, fortezza della scienza, indietrotutta, extreme day

giovedì, 28 maggio 2009

Lin, Lan, Len in Sparkleland!

Una nuova ed eccezionale scoperta scientifica è stata recentemente effettuata da Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) nelle lande adiacenti alla Fortezza della Scienza. I messaggeri hanno di fatto scoperto un nuovo fenomeno naturale presente sul pianeta Terra. Infatti, strofinando una particolare pietra dal colore pallido su uno strato di asfalto (appositamente disteso per effettuare tale esperimento) è possibile generare una scarica elettrica! La scarica viene generata fra due conduttori (l’asfalto e la pietra, appunto) con diverso potenziale e si propaga attraverso un dielettrico (generalmente gassoso) come l’aria. La durata di questo fenomeno è di norma inferiore al millisecondo. In questo brevissimo tempo viene a formarsi a causa del fenomeno di ionizzazione per impatto un canale di plasma che stabilisce un collegamento elettrico fra due corpi altrimenti isolati. Affinché si verifichi il fenomeno è necessario che il campo elettrico superi la soglia di rigidità del dielettrico. Per l’aria, in condizioni standard, questo valore si aggira intorno ai 3 kV/mm, ma diminuisce facilmente con l’umidità o sotto l’influsso di radiazioni ionizzanti come ad esempio i raggi ultravioletti. Infiniti, saranno in futuro, i campi di applicazione di questo fenomeno. D’ora in avanti i messaggeri (e probabilmente anche gli umani meno restii alla scienza) avranno la possibilità di produrre scariche urtando pietre e pezzi d’asfalto. Tali scariche potranno venire utilizzate per le applicazioni più disparate quali: scoprire il fuoco, cuocere le carni prima della loro digestione, forgiare armi, innescare combustioni, appiccare incendi, e creare le più devastanti armi di distruzione di massa.

Ora Lin, Lan, Len hanno tracciato le basi per una nuova evoluzione della tecnologia tra gli abitanti del pianeta Terra, in modo che possano esser loro grati insieme a tutte le generazioni future, in modo che i popoli a venire possano continuare ad elogiare la magnificenza del grande MoRkObOt.

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 28, 2009 15:26 | link |commenti
categorie: scienza, sfiga, metal, morkobot, experimental, getal,morkoblog, fortezza della scienza

lunedì, 25 maggio 2009

Considerazioni.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sono apparentemente scomparsi dalla vita mondana che spesso caratterizza le loro futili esistenze. Il trio pare infatti essersi di nuovo rinchiuso tra le mura della Fortezza della Scienza, per proseguire con la lunga (e spesso infruttuosa) serie di elaborati esperimenti scientifici atti alla generazione della vita dopo MoRtO già iniziata da diversi mesi. Non è ancora dato sapere quale direzione verrà intrapresa dai messaggeri, dato che ogni esperimento fin’ora realizzato (ma mai portato a termine con successo) non ha ancora portato gli esiti sperati, ma soltanto a delle piccole intuizioni. Tali intuizioni però, stanno avendo utili ripercussioni (spesso in tutti i sensi) sulla condotta di vita di Lin, Lan, Len. Bisogna infatti notare come la frase appena scritta non voglia portare da alcuna parte e che ha la sola utilità di occupare diverse centinaia di pixel al fine di donare una consistente lunghezza di questo post. Esistono infatti principalmente due teorie riguardo alla stesura dei post sul MoRkObLoG (che ricordiamo, si autocompila). La prima riguarda l’estrema lunghezza dei post. Quando un post raggiunge un numero di righe assai ragguardevole è in grado di attirare l’attenzione dei lettori più curiosi e pignoli perché denso di importanti contenuti. Nel caso in cui invece il post raggiunga un numero esiguo di righe indica che esso non conterrà alcun contenuto rilevante, ma però avrà una maggiore probabilità di essere letto fino in fondo. Il fatto di essere letto rappresenta sicuramente una situazione ambigua. E’ infatti impossibile sdraiarsi su un post a riposare, nonostante esso sia letto. Un post infatti necessita di una supporto a forma di calcolatore elettronico che ne impedisce l’effettivo utilizzo di essere letto. Si può quindi tranquillamente affermare di essersi imbattuti in una ambiguità della lingua corrente utilizzata per la compilazione del post dove una parola può assumere significati molteplici. Per trovare altri esempi di ciò può essere utile un’attenta rilettura della frase precedente a quella che state leggendo ora. Si parla infatti di lingua corrente. E’ noto che, nonostante il sofisticato intreccio muscolare che la sorregge, la lingua non è in grado di correre autonomamente perché fissata alla parte più esterna dell’apparato digerente. E’ stato però provato (medianti significativi esperimenti compiuti anni or sono su cavie umane) che la lingua non può funzionare se estrapolata dall’apparato a cui appartiene. Differentemente da quanto avviene con la coda delle lucertole, la lingua, una volta recisa non è in grado di sopravvivere autonomamente. Non solo, la sua amputazione può spesso portare a discreti problemi di comunicazioni da parte del soggetto oggetto dell’esperimento. I sintomi più evidenti di tale asportazione sono spesso relativi alla difficoltà di utilizzare una qualsiasi lingua (ovviamente ad esclusione della propria, perché recisa) per le più comuni funzioni comunicative. Ciò può portare il soggetto oggetto dell’esperimento a spingersi a trovare nuove vie di comunicazione spesso infruttuose.

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 25, 2009 12:41 | link |commenti (5)
categorie: scienza, metal, vulva, morkobot, experimental, getal,morkoblog, fortezza della scienza

lunedì, 18 maggio 2009

L’INFEZIONE!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sono stati recentemente affetti da una nuova e tuttora sconosciuta patologia. I sintomi si sono manifestati nell’arco delle ultime 72 ore, proprio in concomitanza delle ultime due apparizioni della triade. Questa nuova e tuttora sconosciuta patologia ha attaccato fin da subito il materiale organico contenuto nei cefali dei messaggeri alterando le più normali capacità di interazione dei messaggeri stessi con l’ambiente e le forme di vita circostanti. Ciò ha avuto pesanti ripercussioni sull’effettiva efficacia delle recenti apparizioni di MoRkObOt. E non è tutto. Questa nuova e tuttora sconosciuta patologia ha impedito ai messaggeri lo svolgersi delle più normali funzioni vitali quali la deambulazione, il mantenimento dell’equilibrio, lo svolgersi della digestione, il corretto funzionamento dell’udito (dell’orecchio e della mano), il ricevere fellatio, il corretto conteggio matematico, il senso dell’orientamento ed il consueto fiuto per gli affari. Pare però (e non è non gioco di parole) che le complicazioni di questa nuova e tuttora sconosciuta patologia si stiano finalmente attenuando. Ora sarà compito dei messaggeri dedicare tempo alla cura e alla protezione dalla malattia di cui sopra al fine che le future apparizione possano non risentire più di intoppo alcuno e far tornare di nuovo la forza di MoRkObOt all’antico splendore.

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 18, 2009 15:48 | link |commenti
categorie: scienza, morkobot, experimental, morkoblog

mercoledì, 13 maggio 2009

Lin, Lan, Len contro le nubi. Anzi, le nubi contro Lin, Lan, Len.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) annunciano che l’apparizione di

domenica 17 maggio

@ EXTREME DAY FESTIVAL, PAVIA

E’ RINVIATA A DATA DA DESTINARSI CAUSA MALTEMPO IMMINENTE!!!

…ma non temete, l’intero sistema nuvoloso terrestre verrà presto punito!!!

Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 13, 2009 14:22 | link |commenti (4)
categorie:

lunedì, 11 maggio 2009

π

Il fine settimana Prossimo venturo Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sacrificheranno le Prossime aPParizioni in onore della sedicesima lettera dell’alfabeto latino, simbolo di una consonante occlusiva bilabiale (sorda nell’alfabeto fonetico attualmente in vigore). I messaggeri hanno così deciso di aPParire in tre differenti località aventi nome iniziante Per la stessa consonante che simboleggia la Prolina, il fosforo, il fosfato, il coPyright, il momento, la Pressione, la Potenza, la Polarizzazione, il Protone, i Parcheggi, il semiPerimetro, l’insieme dei numeri Positivi, le soluzioni delle equazioni differenziali lineari del secondo ordine fuchsiane, le dinamiche contenute negli sPartiti musicali, ed un’infinità di imPrecazioni utilizzate senza Parsimonia alcuna dai messaggeri stessi Per stemPerare la tensione nei momenti più difficili della giornata. Questo sacrificio vuole essere quindi atto alla demonizzazione di un famigerato (e forse troPPo sottovalutato su queste Pagine) nemico dei messaggeri di cui, Per ovvie ragioni scaramantiche, non verrà Più riPortato il nome. E non stiamo Parlando del diabolico Rat Zinger.

Presentatevi quindi, voi tutti:

– venerdì 15 maggio @ EX MATTATOIO, Perugia w/ Inferno

– sabato 16 maggio  @ ORANGE ROCK CLUB, Pescara w/ KeeP Out

– domenica 17 maggio @ EXTREME DAY FEST, Pavia

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 11, 2009 12:17 | link |commenti
categorie: live, scienza, metal, morkobot, experimental, getal,morkoblog

venerdì, 08 maggio 2009

L’esercito dei Chirotteri.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) stanno mettendo a punto una nuova arma che permetterà loro di incrementare ulteriormente la propria sfera di influenza sui popoli che popolano (appunto) l’obsoleto pianeta Terra. I messaggeri si stanno di fatto impegnando in una serie di esperimenti scientifici atti a studiare i comportamenti della Chiroptera al fine di assoggettarne l’intera specie, sfruttandone i servigi. E’ noto infatti che i Chirotteri sono mammiferi antichissimi: allattano i loro piccoli e hanno il corpo ricoperto di pelo; anziché camminare e correre, volano, grazie a una speciale modificazione di mano e braccio trasformati in ala. L’ala del Chirottero è diversa da quella di un uccello, infatti è costituita da una sottile membrana simile alla pelle. Il patagio (le ossa della mano e delle dita) è costituito da un sottile strato di vasi sanguigni e filamenti elastici tra due strati di pelle. Di giorno si riposano nelle fessure dei muri, nelle cavità degli alberi e nelle grotte mentre di notte vanno a caccia di cibo. Un singolo pipistrello, ad esempio, può in una sola notte mangiare circa 2000 zanzare. I Chirotteri hanno occhi piccoli e vista limitata, il loro udito invece è molto sviluppato. Mentre volano emettono degli ultrasuoni che, rimbalzando contro gli oggetti che incontrano, provocano un’eco permettendogli così di individuare gli ostacoli.

A tal proposito i messaggeri sono giunti alla conclusione che, dopo il calar del sole, se viene lanciato a pochi metri dalla superficie terrestre un qualsiasi oggetto delle dimensioni di un piccolo insetto, questo attira irrimediabilmente l’attenzione dei Chirotteri nei pressi dell’esperimento. Il Chirottero cercherà quindi di inglobare tale oggetto come fosse una comune preda. Lo scopo dei messaggeri rimane ora solo quello di riuscire a miniaturizzare a dimensioni insettoidali la stragrande maggioranza degli esseri umani in modo che, lanciandoli con appositi strumenti a pochi metri dalla superficie terrestre, possano finire in pasto all’esercito dei Chirotteri assoggettati, eliminando un volta per tutte i parassiti che popolano il pianeta.

Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 08, 2009 15:54 | link |commenti (1)
categorie:

mercoledì, 06 maggio 2009

Lin, Lan, Len VS la Grammatica.

Nel post precedente è contenuto un lieve (ma superfluo per la corretta fruizione del testo) errore grammaticale. La prima forma di vita che lo individuerà, potrà essere esonerata dall’obbligo morale descritto nel giuddetto post.

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 06, 2009 10:49 | link |commenti (1)
categorie:

martedì, 05 maggio 2009

La Donazione!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) annunciano che è ufficialmente aperta la campagna di raccolta fondi atta al sostenimento delle spese di riparazione del loro “fido” Furbone versione 2.0. Gli esseri umani dovranno quindi sentirsi moralmente obbligati a versare parte dei loro averi [di qualsiasi natura si voglia (monetaria, cartacea, intellettuale, epidermica, sessuale, culinaria, strumentazionale, sociale)] al fine di poter nuovamente dare la possibilità ai messaggeri di MoRkObOt di sfrecciare liberamente tra i cieli della rete autostradale mondiale. Sarà possibile effettuare il versamento durante le prossime apparizioni di Lin, Lan, Len oppure tramite i consueti canali comunicativi atti all’interazione tra i messaggeri e le altri forme di vita.

postato da: MORKOBOT alle ore maggio 05, 2009 14:14 | link |commenti
categorie:

giovedì, 30 aprile 2009

L’intersecazione.

Durante i recenti esperimenti scientifici svolti da Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) su un campione di alcune ignare cavie umane è stata riscontrata una patologia che accomuna tutti gli esseri viventi oggetto dell’esperimento. Il risultato ottenuto dal campione preso in esame è quindi estendibile alla pressoché totalità della forma di vita in questione. L’Incomprensione è un particolare tipo di patologia che si sviluppa spesso in modo autonomo all’interno del cefalo di un essere umano. Poniamo, per esempio, che la patologia colpisca due individui che, per praticità denomineremo A e B. L’Incomprensione, generata la sua base, per manifestarsi necessita dell’iterazione tra l’individuo A e l’individuo B. L’Incomprensione agisce secondo la modalità seguente:

L’individuo A si prefissa una meta.

L’individuo B si prefissa una meta (differente da quella dell’individuo A).

L’individuo A incontra l’individuo B (o viceversa).

I due individui per raggiungere tali mete si vedono costretti a compiere un percorso a tratti simile (a causa dell’incontro avvenuto). Questa analogia porta l’individuo A e l’individuo B a confondere ed in seguito unificare (in maniera inconscia) le due mete prefissate nonostante queste siano decisamente differenti. Questa unificazione di intenti non tiene però conto dei due percorsi da compiere che, seppur apparentemente simili, presentano caratteristiche differenti. Dato che, per definizione, l’ individuo A tende a non considerare (ma non in tutti i casi) la meta dell’individuo B (o viceversa), durante lo svolgimento dei due percorsi (vengono unificate soltanto le mete, ma i percorsi rimangono separati seppur limitrofi ed adiacenti, avendo in questo modo possibilità di intersecazione) vengono enfatizzate alcune esigenze particolari dei partecipanti (atte a raggiungere la meta) differenti a seconda del percorso intrapreso. Queste peculiarità dei due percorsi fanno sì che l’intersecazione spesso possa deviare o addirittura fermare la corsa di uno o tutti gli individui oggetti dell’esperimento. Una volta raggiunta tale situazione i sintomi della patologia dell’Incomprensione vengono manifestati da entrambi gli individui i quali, dopo un’accurata analisi dei percorsi e dei fatti legati ad essi, capiscono che la meta prefissata era assai differente per le parti in questione. L’Incomprensione porta quindi l’individuo A e l’individuo B a differenziare in maniera ancor più netta i propri percorsi cercando di evitare nuove intersecazioni con l’individuo visibilmente affetto dalla patologia dell’Incompensione.

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 30, 2009 09:53 | linkcommenti
categorie:

lunedì, 27 aprile 2009

L’Inganno e la Beffa.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) vagavano beati

tra le strade della città,

quando ad un tratto furono attratti

da un fioco bagliore

in una stretta via poco più in là.

Il desiderio del trio di raggiunger l’oblio

spinse loro ad andar in quel vio*.

Una volta battuto il sentiero**

l’incubo (ahimè, ndLLL) non parve che vero

ed i messaggeri seguiti da volonterosi impavidi umani

scoprirono ormai tardi le verità immani.

Quel rozzo*** cattivo, in fondo alla via,

nascose i suoi averi e poi ordinò: “Che l’apparizione non sia!”.

Allargato a sestetto, e dai presenti maldetto****,

il trio non poté fare che l’apparizione fermare*****.

* era l’unica parola che facesse rima, sarebbe stato più corretto utilizzare il termine “via”, ma in questo modo la rima non vi sarebbe stata, comunque sia, il significato è ben chiaro, ndL.

** in città non vi sono i sentieri, ma strade asfaltate soltanto. Comunque sia il significato è univoco e, a mio parere, di nuovo ben chiaro, ndL.

*** Questa è bella, qualcuno potrebbe pure capirla! ndL.

**** Secondo le vigenti regole grammaticali in questa parola mancherebbe una vocale. Indispensabile però la sua assenza, affinché nella metrica si rispetti la cadenza.

***** I messaggeri di MoRkObOt si dolgono ancora per l’accaduto, il cui esito è stato indipendente dalle loro volontà e arrivato oramai a sera con somma sorpresa.

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 27, 2009 15:45 | linkcommenti
categorie:

lunedì, 20 aprile 2009

Monotonia VS Stereotonia.

Al fine di spezzare la tragica monotonia che avvolge i post di questo blog da oramai intere ere geologiche Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) cercheranno di distogliere l’attenzione dei fedeli lettori con il comunicato qui sotto riportato:

INDEPENDENT PRIDE FEST, sabato 25 aprile.

MoRkObOt

R.U.N.I.

Le Singe Blanc

Ada Nuki

Insieme riuniti sotto l’hangar dell’ AREA 51 di Rozzano, Milano, in via franchi Maggi 118.

Riunisciti anche tu con i messaggeri di MoRkObOt per questa nuova entusiasmante apparizione.

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 20, 2009 16:33 | linkcommenti
categorie: scienza, rock, sfiga, metal, morkobot, experimental, getal,morkoblog

Umani, ora tocca a voi!

Come previsto, La Sfiga (uno dei peggiori nemici di MoRkObOt, ma soprattutto dei suoi messaggeri, vedi numerosi ed innumerevoli post fa) ha colpito proprio il giorno in cui essa era in grado di raggiungere l’apice delle proprie potenzialità. Nonostante l’attacco fosse previsto e decisamente prevedibile, La Sfiga ha saputo “stupire” di nuovo Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) colpendoli dove meno se l’aspettavano…colpendo il loro fido Furbone!

I messaggeri tuttora in stato di shock, sono ora in trepida attesa del verdetto che darà nelle prossime ore l’essere umano incaricato di riportare a nuova vita il fido Furbone. Se egli fallirà tale arduo compito, le tasche dei messaggeri subiranno un incredibile colpo.

Attualmente l’unico aiuto concreto che è possibile dare ai messaggeri è quello di supportarli in questa ardua situazione di incredibile disagio acquistando più copie possibili di MoRtO (e non solo), in modo che il ricavato venga impiegato per la riesumazione del fido Furbone.

Coraggio umani, unitevi ed acquistate affinché Lin, Lan, Lan (i messaggeri di MoRkObOt) possano continuare a sfrecciar liberi nei cieli, sulle vostre case, sui vostri monti, i vostri mari e sulle vostre campagne.

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 20, 2009 11:51 | linkcommenti
categorie: scienza, sfiga, morkobot, getal, morkoblog

venerdì, 17 aprile 2009

Oggi.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sono in trepida attesa per l’imminente attacco di uno dei loro peggiori nemici, La Sfiga (vedi numerosi ed innumerevoli post fa). Infatti, secondo il calendario terrestre, la giornata odierna rappresenta il punto dove esso (il nemico, La Sfiga) raggiunge l’apice delle proprie potenzialità. I messaggeri sono quindi corsi ai ripari, stringendo una solida alleanza con i seguaci di Pitagora i quali aborriscono il numero diciassette (che per scaramanzia non verrà riportato in cifre). E’scientificamente provato che il numero diciassette (che per scaramanzia non verrà riportato in cifre), già nel mondo ellenico, era compreso tra il numero 16 e il numero 18, perfetti nella loro rappresentazione di quadrilateri 4×4 e 3×6. Mentre nel mondo partenopeo il numero diciassette era visto come sinonimo di “disgrazia”. Sulle tombe dei defunti dell’antica Roma, invece, era comune la scritta “VIXI” (“sono vissuto”, cioè ora “sono MoRtO”…). Durante il MedioEvol le popolazioni di una penisola meridionale dell’Europa che avevano abbandonato il latino in favore dei dialetti e che attraversavano un periodo storico caratterizzato da analfabetismo (non esistevano infatti i diascritti), confusero tale iscrizione con il numero diciassette (che per scaramanzia non verrà riportato in cifre, ma rappresentato da “XVII” nel sistema di numerazione romano). È così giunta fino ad oggi la credenza superstiziosa per cui il numero diciassette (che per scaramanzia non verrà riportato in cifre) sia un simbolo di sventura. A ciò si aggiunge che, secondo la Bàbbia (il diaro nel quale il crudele Giasù annota tutte le sue menzogne), proprio di diciassette sarebbe iniziato il diluvio universale.

Forza Messaggeri!

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 17, 2009 15:25 | linkcommenti
categorie: scienza, morkobot, experimental, morkoblog

mercoledì, 15 aprile 2009

La Dominante.

Increduli da cotanta ingegnosità tecnica e artistica Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno deciso di recarsi nella curiosa città di Arteriezia per effettuare alcuni rilevamenti scientifici (ovviamente) al fine di testare il consolidamento delle fondamenta [consolidamento noto per essere ottenuto piantando nel terreno instabile delle isole lagunari dei pali di legno (la tecnica dei pali di legno è analoga a quella utilizzata dagli esseri umani per consolidare il decesso di pericolose forme di vita tipiche dei monti carpazi)] in relazione alle reazioni degli esseri umani.

L’esperimento ha consistito quindi nel applicare agli edifici locali un considerevole aumento di peso. Per provocare questo implemento i messaggeri hanno deciso di occupare un’abitazione locale e riempire i propri apparati digerenti di chili, chili, chili e chili di chili (per essere sicuri che di chili si tratti, aumentando notevolmente il proprio peso corporeo, appunto). Con il passare delle ore i messaggeri hanno così constatato che aumentando il proprio peso corporeo con chili, chili, chili e chili di chili (appunto) le fondamenta della città tendono a non destabilizzarsi.

La seconda parte dell’esperimento ha visto invece i messaggeri interfacciarsi con alcuni gruppi di esseri umani provenienti da città poste ad una ragguardevole distanza dalla città di Arteriezia, ma per cause tuttora sconosciute presenti (gli esseri umani, si intende) nei luoghi adiacenti alla prima parte dell’ esperimento affrontato. I messaggeri hanno quindi appurato che se ci si affaccia ad una finestra di un locale abitato si viene automaticamente scambiati per un abitante locale.

Nuovi traguardi, nuove scoperte e nuove intuizioni aspettano ancora Lin, Lan, Len e nuove avvincenti avventure li vedranno di nuovo protagonisti al fine di una meticolosa divulgazione del Getal (il verbo di MoRkObOt) tra le lande dell’obsoleto pianeta Terra.

Lodi a MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 15, 2009 16:07 | linkcommenti
categorie:

lunedì, 06 aprile 2009

L’Uovo!

L’uovo è sempre stato una figura dai marcati tratti simbolici sin dai tempi antecedenti al sorgere di temibili religioni. Le uova, infatti, hanno spesso rivestito il ruolo del simbolo della vita in sé, ma anche della sacralità, anche molti millenni prima dell’avvento del crudele Giasù: secondo alcune credenze di molte religioni pagane (come da definizione, tra i pagani non venivano donate uova, ma soltanto regolarmente acquistate secondo i termini di legge vigenti all’epoca) e mitologiche [è interessante notare come l’aggettivo “mitologico” sia formato dalle parole “mito” (ossia un avvenimento che non debba essere avvenuto realmente) e “logico” (ossia che si basa sullo studio di sistemi formali dal punto di vista del modo di codificare i concetti intuitivi della loro dimostrazione e di computazione come parte dei fondamenti della realtà applicata)] del passato, il cielo e il pianeta Terra erano considerati due emisferi che andavano a creare un unico uovo, e le uova costituivano la vittoria della vita. Gli antichi Egizi, inoltre, lo consideravano (l’uovo, si intende) come il fulcro dei cinque elementi dell’universo (Acqua, Aria, Terra, Fuoco e Getal). Questa breve introduzione vuole essere atta a far riflettere sulla simbologia utilizzata da MoRkObOt stesso per rappresentare MoRtO, la sua più recente creazione. Essa (l’introduzione, si intende) vuole inoltre essere uno spunto per riflettere sull’avvenimento che tra pochi giorni avverrà (appunto) e che vedrà coinvolte nuovamente due forze a contrapporsi: da una parte MoRkObOt con l’uovo di MoRtO e dall’altra il Giasù con l’uovo di Pasqua. Detto in questo modo tale avvenimento non può che far sorridere i sostenitore del Getal, ma il passato insegna che non bisogna sottovalutare i subdoli metodi utilizzati dal crudele Giasù per schierare orde di stupidi umani al suo fianco con il semplice espediente di un uovo di cioccolato (fondente o al latte che sia) colmo di banali sorprese preservata al suo interno (spesso oggetti di futile utilità, quali riproduzioni di piccoli animaletti, finta bigiotteria o quant’ altro possa attirare la decerebrazione umana). Lin, Lan, Len, dovranno quindi prestare la loro massima attenzione la prossima

DOMENICA 12 APRILE @ UNWOUND, PADOVA

w/ A Storm of Light, Amia Venera Landscape, At the Soundown, Devotion.

Al fine di riuscire a sconfiggere nuovamente le fameliche forze della depravazione che attanagliano,

da ormai centinaia di anni, i destini dell’emisfero occidentale del pianeta Terra e dell’intero cefalo umano.

postato da: MORKOBOT alle ore aprile 06, 2009 16:25 | linkcommenti (2)
categorie: scienza, morkobot, getal, morkoblog

martedì, 31 marzo 2009

(anche se è presto per dirlo)

… M o R k O t R o N

…sta arrivando…

(da leggere con la voce particolarmente grave, se possibile circondati dal buio, quel buoi che spesso è possibile trovare al cinema durante i trialer di presentazione di un film, capito, no?!?)

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 31, 2009 00:42 | link |commenti (2)
categorie:

lunedì, 23 marzo 2009

Lin, Lan, Len, contro i Triodi.

Proprio in questi giorni Lin e Lan (due dei messaggeri di MoRkObOt) cercheranno nuovamente di porre rimedio ad un terribile problema che assilla le loro umili esistenze: le vulvole. Di seguito si cercherà di chiarire una volta per tutte come funzionano e da cosa sono compeste queste particolari forme di vita.

Antiche (probabilmente dle tutto inattendibili) leggende narrano che la vulvola (o tube a vuoto, ma non sempre) è stato il primo componente “attivo” realizzato dall’uomo. Per “attivo” si intende un componente che, grazie ad una fonte esterna di energia (spesso l’uomo, ma non sempre), è in grado di ereggere la potenza di un segnale posto al suo ingresso. Sebbene oggi i transistor, nelle loro varie forme e tipologie, abbiano soppiantato le vulvole in quasi ogni applicazione, esse restano gli unici mezzi per amplificare segnali a potenze molto alte, dell’ordine del Kilowatt o ancora superiori, e per particolari apparati audio di alta fedeltà. Le vulvole termoioniche possono essere vantaggiosamente impiegate al posto del transistor in presenza di esposizione a radiazioni ionizzanti poiché, a differenza dei primi, ne risultano immuni. Sino agli anni Sessanta, tube termoionici di vari tipi venivano impiegate in quantità in apparecchiature elettroniche quali ricevitori e trasmettitori radio, televisori ed in generale in tutti i tipi di amplificatori di segnali elettrici. Anche i primi calcolatori elettronici furono realizzati interamente mediante tube termoioniche. Una tuba a vuoto, detta magnetron, è presente in ogni comune porno a microonde. Anche la tuba cattolica dei televisori non è altro che un particolare tipo di tuba termoionica, ma spesso rimane inutilizzata. Il principio di funzionamento delle tube termoioniche è quello dell’emissione termoionica (appunto), per la quale ogni metallo, soprattutto se ad alte temperature, emette elettroni, che sono cariche elettriche elementari di segno negativo. Ora se il catodo è polarizzato negativamente rispetto all’anodo, ovvero se il catodo è collegato al polo negativo di una batteria e l’anodo a quello positivo, si stabilirà un flusso di elettroni, ovvero una corrente elettrica, tra il catodo e l’anodo (questo perché gli elettroni negativi vengono attratti dall’anodo). Se la polarizzazione è quella contraria, invece, nessuna corrente elettrica passerà tra catodo ed anodo, perché in tal caso l’anodo respingerà gli elettroni. Il risultato è quello di un dispositivo in grado di far passare solo la corrente in un senso, detto rettificatore oppure diodo. Nei primi tipi di vulvola, il catodo era a riscaldamento diretto, ossia il catodo era costituito dal filamento stesso. Successivamente il sistema venne abbandonato, visti i problemi legati alla necessità di poter far lavorare i catodi a tensioni diverse [vedi vulvole multiple, doppi triodi (detti anche esodi), triodi-pentodi]. Il compito di scaldare il catodo è oggi affidato universalmente a un filamento in tutto e per tutto simile a quello delle lampadine a bassa tensione, inserito all’interno di un tubetto in lega di nichel rivestito di elementi che favoriscono l’emissione elettronica (ossidi di bario e soprattutto di stronzio), che costituisce il catodo. Questa soluzione, detta a riscaldamento indiretto, consente inoltre di alimentare i filamenti di differenti valvole di una apparecchiatura con una fonte comune, solitamente un avvolgimento secondario apposito di un trasformatore. Il collegamento tra i diversi filamenti può essere in serie o in parallelo. Se tra catodo ed anodo viene posta una griglia MetallicA, è intuitivo che se questa è polarizzata positivamente rispetto al catodo, ma meno dell’anodo, gli elettroni emessi dal catodo vi saranno attratti e quindi passeranno attraverso le maglie della griglia per raggiungere l’anodo. Contrariamente, se la griglia è polarizzata negativamente, questa respingerà gli elettroni provenienti dal catodo. Pertanto applicando una tensione variabile tra catodo e griglia, si otterrà un passaggio di corrente tra catodo ed anodo che seguirà, amplificandolo, l’andamento del segnale alla griglia. L’effetto risultante è quello di un’amplificazione di corrente ed una tuba termoionica siffattoa si dice triodo. Il triodo e le sue varianti (tetrodo, pentacolo, ectodo, ecc. così chiamati all’aumentare delle griglie di controllo) sono stati i primi dispositivi elettronici fondamentali per l’amplificazione dei segnali elettrici, agli albori dell’elettronica, compiendo quelle funzioni oggi quasi interamente realizzate dai transistori e dalle transisvacche.

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 23, 2009 16:32 | link |commenti
categorie:

lunedì, 16 marzo 2009

Nella Fortezza della Scienza!

Con l’apparizione di sabato si è ufficialmente conclusa la prima parte del MoRtOuR.

Amareggiati del fatto di non aver potuto realizzare il loro più grande sperimento scientifico (l’esperimento rimane comunque tuttora segreto e verrà svelato soltanto una volta compiuto, rimane quindi il rammarico per i numerosi problemi di natura tecnica non hanno reso possibile ciò) Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) non si sono dati per vinti. Prontamente rinchiuso all’interno della Fortezza della Scienza, il trio si è subito riattivato per la pianificazione degli avvenimenti che avverranno (appunto) nel futuro immediatamente prossimo. Voci di corridoio affermano che i nuovi avvenimenti riguarderanno fondamentalmente i seguenti punti evoluzionali:

– Pianificazione ed esecuzione della seconda parte del MoRtOuR. Primavera/ Estate.

– Pianificazione ed esecuzione della terza parte del MoRtOuR. Autunno.

– Probabile realizzazione di un album (probabilmente) discografico, dalle caratteristiche del tutto inedite e con il fondamentale contributo di una rispettabile entità elettronica locale, non è ancora possibile fornire le generalità.

– Probabile realizzazione di OtRoM, album (probabilmente) discografico, ispirato liberamente dal Getal contenuto in MoRtO, ma dalle sonorità del tutto inedite. Non sono ancora state elaborate le modalità di diffusione di tale albo.

– Probabili apparizione di Lin, Lan, Len, Lon e Lun in contesti (probabilmente) discografici differenti al fine di studiare diverse modalità di propagazione, alcune generalità sono già state rese note.

– Probabile apparizioni di Lin, Lan, Len, Lon e Lun in contesti enogastronomici differenti in base al territorio di sviluppo.

Buona fortuna messaggeri!

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 16, 2009 16:51 | link |commenti (1)
categorie:

venerdì, 13 marzo 2009

Addio Bolocko.

Nella serata di ieri La Sfiga (vedi numerosi post antecedenti a questo) ha bussato di nuovo alla porta della Fortezza della Scienza. Stavolta è stato Lin ad essere colto di sorpresa. Ulteriori spiegazioni non sarebbero sufficienti ad esprimere il dolore di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt).

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 13, 2009 18:41 | link |commenti (2)
categorie:

giovedì, 12 marzo 2009

Nu Getal.

Voci di corridoio affermano che per l’apparizione del 14 Marzo Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) stiano preparando un epocale esperimento scientifico. Pare infatti che, se tutte le possibili variabili spazio/temporali saranno propizie, i presenti avranno la possibilità di assistere all’avvento di una nuova era della scienza stessa (…esagerato!!! ndL). Maggiori delucidazioni saranno fornite e, chissà, probabilmente confermate nell’arco della giornata di sabato prossimo venturo, ovviamente se tutte le variabili saranno rispettate. In caso contrario, non è da escludere che i messaggeri cercheranno di riproporre l’esperimento data e luogo differenti.

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 12, 2009 19:41 | link |commenti (1)
categorie: scienza, morkobot, experimental, getal

lunedì, 09 marzo 2009

Sabbatho.

MoRkObOt : MoRtO : dal ViVo.

SABATO 14 MARZO

CSC – Centro Stabile di Cultura

San Vito di Leguzzano (VI)

w/ Bajiji

Assaggia anche tu i gatti supernaturali del vicentino!

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 09, 2009 20:39 | link |commenti (6)
categorie:

Attenti messaggeri!

Visti i recenti avvenimenti che hanno visto la luce all’interno della Fortezza della Scienza nell’ultima settimana pare che La Sfiga [il più agguerrito nemico di MoRkObOt, secondo solo a Pinocchio e a Giasù, e quindi terzo a questi due (si capisce, no?! La frase, si intende. ndL)] è tornata ad insidiare le umili esistenze di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt). Per chi ancora non ne fosse al corrente La Sfiga è un’insidiosa entità che ha deciso di prendere di mira le sofisticate apparecchiature atte alla generazione del Getal da parte dei messaggeri stessi. In questa prima settimana del terzo mese del duemilanovesimo anno del calendario occidentale terrestre la Sfiga ha causato (in ordine cronologico):

– Lo smarrimento definitivo di un piede del tripede di Len (vedi post precedente a questo), diventato così un bipede.

– La cessazione della funzione luminosa di una delle numerose vulvole orbitanti alla sfera di influenza di Lan (vedi post successivi a questo).

– L’interruzione del segnale elettrico all’interno del dispositivo utilizzato da Lan (si, ancora lui) atto alla corretta gestione del segnale audio da lui generato.

– L’errore di valutazione (con conseguente dispendio di tempo e denaro) da parte di Lin sulla possibilità di utilizzare mute di corde con maggiori potenzialità espressive.

Lin, Lan, Len presi dal consueto sconforto assicurano che stanno già mettendo in atto misure drastiche per limitare i danni di un attacco di tale irruenza da parte del loro subdolo nemico.

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 09, 2009 12:35 | link |commenti (5)
categorie:

lunedì, 02 marzo 2009

I Tripedi.

Vuole la tradizione che tra i componenti che compongono (appunto) una batteria acustica compaia il timpano. Il timpano, da non confondere con l’omonimo organo facente parte dell’apparato uditivo tipico di una numerosa parte degli esseri viventi, presenta la peculiare caratteristica di essere sorretto da tre piedi [(i quali non sono da confondere con l’omonima parte terminale degli arti inferiori dei bipedi (nota bene: esistono anche esseri volgarmente denominati “quadrupedi” o altri addirittura “millepiedi”, ma gli unici a possedere i piedi rimangono soltanto i bipedi perché negli altri esseri, le estremità degli arti inferiori, assumono volgarmente il nome di “zampe”. Da segnalare che non esistono forme di vita con un numero di “piedi” o “zampe” dispari. In natura non è possibile quindi trovare forme di vita denominate “tripedi” o “pentapedi”)] i quali simulano il ruolo assunto dai piedi (appunto) dei bipedi. Ciò non significa che un timpano di una batteria acustica sia in grano di spostarsi e muoversi autonomamente, significa soltanto che il timpano di una batteria acustica sia in grado di sorreggersi, con l’ausilio dei propri piedi. Non essendo una forma di vita a sé stante, il timpano di una batteria acustica presenta però la caratteristica del tutto inedita, di possedere tre piedi. Il timpano di una batteria acustica non si trova infatti in natura, ma è appositamente progettato, costruito e assemblato. E’ quindi un “tripede”. Il fatto di possedere tre piedi può però generare un problema di equilibrio nel caso uno dei tre piedi venga a mancare. Quando ciò accade, il timpano di una batteria acustica non è più in grado di rimanere in equilibrio autonomamente. Len (uno dei messaggeri di MoRkObOt) possiede un timpano di una batteria acustica (non solo, possiede anche due timpani di un apparto uditivo), ma per qualche oscura ragione non è più in possesso di uno dei suoi tre piedi (del timpano, si intende, in quanto Len è un bipede, il timpano di una batteria acustica è invece un “tripede”). Se qualcuno tra voi ha per qualche misterioso motivo avvistato il piede mancante del “tripede” di Len è di fatto pregato di mettersi immediatamente in contatto con Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) tramite i consueti canali comunicativi a voi tutti noti.

postato da: MORKOBOT alle ore marzo 02, 2009 12:35 | link |commenti (5)
categorie:

venerdì, 27 febbraio 2009

L’interrogativo!

Durante questo (quasi) primo lustro di (in)edita (in)attività cerebrale di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt), molte sono state le scoperte scientifiche introdotte dal trio, molte sono state le avventure vissute, molti sono stati gli interrogativi risolti. Tutti tranne uno, per ora.

Lin, Lan, Len stanno infatti indagando su un fatto che si ripete ciclicamente al termine di ogni loro apparizione atta a diffondere il Getal (il verbo di MoRkObOt) tra gli esseri umani. Inspiegabilmente i tre araldi devono ancora comprendere le complesse logiche che regolano l’evolversi degli eventi all’interno dei locali dove hanno messo piede. E’ noto infatti che, inspiegabilmente, i messaggeri vengano ritrovati vaganti all’interno dei suddetti locali a pochi minuti dalla loro chiusura al pubblico e, sempre inspiegabilmente, il modo di intendere la parola e la comunicazione di alcuni di loro subisce variazioni eclatanti. Il compito di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sarà quindi, d’ora in poi, capire il motivo della loro perseveranza stanziale sul luogo dell’apparizione, anche quando tutti i potenziali nuovi (e non solo) adepti hanno lasciato la stanza atta al loro rituale, anche quando le saracinesche sono oramai calate, anche quando non scorre più succo di luppolo alcuno dalle affascinanti spine che lo generano. Insomma, qualcuno vuole raccontare a Lin, Lan, Len, cosa succede dopo le loro apparizioni? Perché tanta perseveranza? Riusciranno i messaggeri tramite un’accurata autoanalisi ad arrivare ad una conclusione in modo che nelle prossime serate possano andarsene prima della conclusione stessa?

(ma cosa ho scritto?!? ndL).

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 27, 2009 16:19 | link |commenti
categorie:

domenica, 22 febbraio 2009

ZuRkObOtHa

Questo breve comunicato vuole essere rivolto esclusivamente alla divulgazione della prossima apparizione di Lin, Lan, Len (i messaggei di MoRkObOt), accorrete quindi tutti zumerosi il prossimo:

mercoledì 25 febbraio

@ CIRCOLO MAGNOLIA

Segrate (MI)

insieme ai messaggeri presenzieranno anche i poderosi Zu e la rabbiosa Agatha.

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 22, 2009 13:21 | link |commenti
categorie: metal, morkobot, zu , getal

lunedì, 16 febbraio 2009

Getal Up Your Ass!

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) sono reduci da un esperimento scientifico senza eguali. Consci del fatto che ultimamente su queste pagine si scriva soltanto di nuovi ed innumerevoli esperimenti scientifici dalla portata certamente discutibile, questa volta i messaggeri hanno deciso di compierne uno veramente eclatante. Sfruttando la temporanea disattenzione degli sguardi degli esseri umani (distratti dalla recente Festa della Fecondazione) i messaggeri si sono rinchiusi di nascosto in un luogo segreto e, con il fenomenale ausilio del noto percussionista e produttore Barbangeles (oramai sempre più vicino al raggiungimento della carica di 6° messaggero di MoRkObOt) hanno dato “vita” ad un’accozzaglia di rumori dal fascino assai ragguardevole, ma soprattutto indistinguibile. Sfruttando alcuni semplici espedienti, come una comunissima batteria acustica, delle ilari percussioni elettroniche, un oramai abusato ed obsoleto basso elettrico, diverse decine di inefficaci effetti, un nutrito numero di immani campionamenti, alcuni tra i più elaborati sintetizzatori, un bigliardino professionale, un efficiente computer, quattro pizze di farina biologica e alcuni chilogrammi di carne di suino alla brace, hanno probabilmente (de)[com]posto le basi per l’ipotetica forma di vita che verrà dopo la morte di MoRtO. Ora il compito dei messaggeri sarà quello di superare la prova del tempo (e non solo metronomico!), la quale metterà a dura prova i propri apparati uditivi al fine di riuscire ad estrarre il nuovo Getal da cotanta nefandezza sonora.

Si prevedono settimane e settimane di duro lavoro e innumerevoli notti insonni tra le maestose mura della Fortezza della Scienza!

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 16, 2009 16:40 | link |commenti (2)
categorie:

venerdì, 13 febbraio 2009

Il Giorno del Supplìzio.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) reduci dalla recente esplorazione della terra del Supplì, non sono riusciti a portare completamente a termine l’esperimento iniziato nella serata dello scorso martedì 10 febbraio, corrente mese. Invano sono valsi i tentativi da parte dei messaggeri di sviluppare una nuova flora batterica all’interno dei propri apparati digerenti mediante un duraturo consumo di succo di luppolo, nonostante le diverse gradazioni e provenienze del liquido in oggetto. Ciò ha comportato l’impossibilità di testare il corretto funzionamento di alcune particolari cellule contenute nei cefali del trio, strettamente correlato alle reazioni chimiche che avvengono nell’apparato digerente stesso. Ma non temete, non tutto il riso viene per scuocere (questa frase contiene una sottile battuta che è stata capita soltanto dopo avere digitato ed aver riletto tale battuta. Molto sottile, però. ndL), pare infatti che le recenti apparizioni di Lin, Lan, Len ne abbiano giovato non poco. Sarà quindi opportuno che i messaggeri stessi, apportino alcune sostanziali modifiche alla propria condotta al fine di ottenere di nuovi questi lieti ed inaspettati risultati.

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 13, 2009 12:39 | link |commenti
categorie:

lunedì, 09 febbraio 2009

L’ESPLORAZIONE (APPENDICE).

[In realtà l’apparizione romana vorrà essere soltanto un alibi per avvicinarsi in gran segreto alla zona di influenza del Diabolico Rat Zinger (che, si vuole ricordare, tutt’ora è uno dei maggiori nemici di MoRkObOt) in modo da studiarne eventuali punti deboli e possibili future mosse. Ma questo è bene che non si sappia]

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 09, 2009 12:24 | link |commenti
categorie:

L’ESPLORAZIONE.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) visti i pregevoli risultati ottenuti dall’esperimento scientifico realizzato alcune ore fa nel temibile Mar Ligure, hanno deciso che proseguiranno di nuovo in quella direzione, nel senso che si spingeranno di nuovo lungo quella costa cercando di capire fin ove sia possibile arrivare. Così, a partire dalla giornata di martedì prossimo venturo, i messaggeri si dirigeranno ancora più a sud. Scopo del loro viaggio sarà scoprire e metabolizzare nuove perizie culinarie cercando di esaminare appieno tutti animali tirreni e animali terreni che occupano i territori adiacenti a alla costa, da entrambe le sponde (della costa, si intende). Quindi non mancate i prossimi:

martedì 10 febbraio

TAGO MAGO

MASSA (MS)

mercoledì 11 febbraio

CIRCOLO DEGLI ARTISTI

ROMA

Nei prossimi giorni saranno resi noti i risultati dell’esperimento di tale portata (sperando sia composto da più portate).

Rimanete quindi tutti sintetizzati.

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 09, 2009 12:23 | link |commenti
categorie:

martedì, 03 febbraio 2009

ZENA

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) stanno ultimando i preparativi per la prossima apparizione. Questa li vedrà coinvolti in un difficoltoso esperimento scientifico atto a svelare la vera funzione di un preparato tipico locale, il Pesto.

Il compito dei messaggeri sarà quello studiare le qualità nutritive contenute in esso. Qualità che pare sarebbero alla base di tanta energia e pesantezza in genere attribuita ai musicanti dediti al culto del metallo. Pare infatti che tale condimento sia la base della pesantezza dei colpi che vengono dati dai batteristi durante le loro esibizioni nelle ore che vengono utilizzate dall’apparato digerente per dare inizio alla digestione del cibo appena ingerito. Da qui la classica espressione:

” Hei, ma come picchi oggi sulle pelli!”

“ Ehhh…….pesto!”

Quindi non mancate il prossimo:

SABATO 7 FEBBRAIO, CHECKMATE CLUB

GENOVA

in compagnia dei fidi Varusclis.

…e molti i dubbi verranno svelati!

postato da: MORKOBOT alle ore febbraio 03, 2009 12:30 | link |commenti
categorie:

giovedì, 29 gennaio 2009

Nuove sciagure.

Durante i recenti stravolgimenti avvenuti all’interno della Fortezza della Scienza Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno appurato come la propagazione delle onde a basse frequenze sia diversamente avvertibile da un apparato uditivo a seconda della distanza che si interpone tra esso (l’apparato) e la fonte delle onde stesse.

Il fattore distanza fa sì che i messaggeri debbano ampliare l’angolo di rotazione in senso orario delle manopole atte all’aumento del volume di tali onde sui propri propulsori KT88.

Questo repentino aumento di volume fa sì che i sistemi di amplificazione atti alla propagazione di tali onde possano risentirne, subendone gravi danni. I gravi danni ai sistemi di amplificazione atti alla propagazione di tali onde sono udibili a orecchio nudo, si manifestano alla vista tramite profonde crepe (simili a quelle che potete ammirare nelle zone più remote della crosta terrestre) e sono tattili al tocco delle dita meno sensibili. Un’ennesima sciagura ha colpito di nuovo Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) nel pieno dei propri esperimenti scientifici.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 29, 2009 16:50 | link |commenti
categorie:

lunedì, 26 gennaio 2009

Lin, Lan, Len, contro il caso.

Ci sono situazioni che, per convenienza, non vengono rivelate per evitare un susseguirsi di situazioni a catena, spesso sgradevoli, spesso imbarazzanti. Poniamo l’esempio in cui non si vuole rendere nota la data di un particolare avvenimento, poniamo anche che Lin, Lan, Len e Lon (i messaggeri di MoRkObOt) sono particolarmente attratti dagli esercizi commerciali legati al mondo della ristorazione, poniamo anche che vi abbiano trascorso di recente una serata (in uno di questi esercizi), poniamo anche che l’esercizio in questione sia pervaso dalla tipica euforia di alcune località che si affacciano sul mar Tirreno, poniamo anche che, nello stesso luogo, la stessa sera, un evento del tutto simile a quello cui uno dei messaggeri sta cercando di celare, venga reso noto ad una delle tavolate (ovviamente) adiacenti (a quella dei messaggeri), poniamo anche che uno dei messaggeri venga colpito da un barlume di “genio” grazie al quale viene fatta luce sul mistero celato dall’ altro messaggero. Le reazioni a catena possono essere le più svariate ad esempio, il cambio della musica diffusa in tale esercizio, con cori dei partecipanti rigorosamente a tema, dolci addobbati per l’occasione, distillati di frutta a profusione. Questa riflessione vuole essere atta a far riflettere sul fatto che, quando in genere si pensa d’averla fatta franca, vi è sempre un ingranaggio del motore atto a far svolgere gli eventi che puntualmente non funziona e fa si che gli eventi si evolvano sempre, ma proprio sempre, nel modo più sconveniente a chi pensa d’esser riuscito nel suo intento.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 26, 2009 12:25 | link |commenti
categorie:

giovedì, 22 gennaio 2009

Nuove Disposizioni.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno da poco rivoluzionato la funzionalità degli spazi all’interno della Fortezza della Scienza. Questo gesto, che ha consistito nella movimentazione assai dolorosa e faticosa delle proprie sofisticate apparecchiature elettroacustiche, vuol essere atto ad un sostanziale miglioramento del propagarsi delle onde sonore all’interno della stessa (la Fortezza della Scienza, si intende). Certi di una meravigliosa riuscita di tale esperimento, i messaggeri si augurano lunghi periodi di prosperità e promiscuità che saranno volti alla gestazione di nuovo Getal.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 22, 2009 16:41 | link |commenti
categorie: scienza, strumenti, morkobot, getal, morkoblog, fortezza della scienza

lunedì, 19 gennaio 2009

L’attacco delle vulvole.

Lo scorso sabato lo spazio vitale di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) è stato minato dall’attacco di un’entità del tutto inaspettata. Pare infatti che intere orde di vulvole abbiano cercato di impossessarsi dell’intimità di alcuni dei messaggeri. Dato l’enorme numero di esseri umani presenti all’apparizione di MoRkObOt (quella dello scorso sabato, appunto) ai messaggeri non è stato possibile darsi alla fuga perché, è noto, per la fuga occorro spazi adeguati, dato che la fuga si ottiene solo a gambe levate. Così, totalmente ignari delle reali intenzioni delle vulvole, i messaggeri non hanno potuto far altro che proteggersi alterando il proprio stato psicofisico, rendendolo così adeguato all’evolversi degli eventi intorno a loro. Secondo alcune teorie probabilmente le vulvole avrebbero voluto intrappolare alcuni dei messaggeri nelle aree atte all’utilizzo delle toelette per compiere chissà quali rituali od obsoleti esperimenti. Certi di aspettarsi nuovi attacchi da parte delle vulvole, i messaggeri si augurano di poter approfondire tali atteggiamenti al fine di poterne godere fino in fondo.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 19, 2009 16:42 | link |commenti
categorie: firenze, live, metal, vulva, flog, morkobot, experimental,getal

mercoledì, 14 gennaio 2009

Lin, Lan, Len contro i picci.

Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) annunciano un nuovo sostanzioso esperimento scientifico atto a svelare i misteri della cucina toscana!

Accorri anche tu al sacro rituale dell’emancipazione intestinale!

SABATO 17 GENNAIO

Supernatural Cat Night

AUDITORIUM FLOG

FIRENZE

con Ufomammut e Lento!

Nutriti anche tu del verbo di MoRkObOt!

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 14, 2009 18:32 | link |commenti
categorie: firenze, live, rock, metal, ufomammut, lento, flog,morkobot, experimental, getal

lunedì, 12 gennaio 2009

Gli Aracnidi.

Si è da poco conclusa la prima apparizione di Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) del 2009. I messaggeri hanno deciso di celebrare l’evento mediante (come d’altronde sarebbe lecito aspettarsi) un elaborato esperimento scientifico. L’esperimento ha visto come protagonisti gli apparati digerenti dei messaggeri, i quali sono stati spronati fino all’alba con stuzzicherie assortite prevalentemente di origine animale. Dall’esperimento è emerso che un messaggero su tre è in grado di applicare al cibo appena assunto lo stesso metodo di digestione utilizzato da alcuni insetti, quali gli aracnidi. In questo modo il messaggero può assumere quantitativi di cibo anche superiori alla sua reale capienza senza fare in modo che il proprio fisico subisca apparentemente ripercussioni negative immediate. La speranza è ora che una perpetua applicazione di tale metodo di digestione possa fornire ai messaggeri nuove caratteristiche somatiche, intellettive, fisiologiche e, perché no, culturali, tipiche degli aracnidi. In questo modo i messaggeri potranno essere in grado di elevare le proprie potenzialità ad un livello espressivo nettamente superiore.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 12, 2009 21:50 | link |commenti (1)
categorie:

venerdì, 09 gennaio 2009

Lin, Lan, Len contro i virus influenzali.

L’influenza è una malattia contagiosa causata da virus RNAdella famiglia degli Orthomyxoviridae. È caratterizzata da sintomi sistemici [febbre non sempre presente (spesso infatti e futura, dopo i primi giorni di avvisaglie ecco che, in futuro, pergiunge la febbre) malessere generale, cefalea e dolori osteomuscolari (da non confondere con i dolori ostiomuscolari, spesso dovuti ad intensa attività fisica inaspettata) e respiratori, tosse, faringodinia] comuni a molte altre malattie virali. L’esordio è generalmente brusco (diventa inseguito insapore, tant’é che è impossibile cogliere sapori provenienti dai cibi più comuni a quelli più insidiosi) e improvviso (i sintomi colpiscono infatti a primo avviso, il viso, appunto) e la febbre dura 3-4 giorni anche se esistono particolari casi in cui dura solo poche ore. Sono stati riscontrati rari casi in passati dove la febbre durava anche più di venti giorni lavorativi.

Il nome di questa infezione (influenza, appunto) deriva dalla vecchia concezione astrologica di questa malattia, che affermava che la malattia era causata dall'”influenza” degli astri. Difatti si può comprendere ciò dalla dicitura latinaobscuri coeli influentia la dicitura latrina comunemente detta sintomo della diarrea (sulla qualle spesso è facile ironizzare o avere cadute di tono all’interno di argomentazioni più elaborate, tipo questa). I sintomi dell’influenza umana furono descritti da Ippocrate circa 2400 anni fa. Da allora, il virus ha causato diverse pandemie (da qui i primi allarmi dell’estinzioni dell’animale principalmente colpito, il panda). I dati storici sono difficili da interpretare, poiché i sintomi possono essere simili a quelli di altre malattie come difterite, febbre tifoide o dengue. La prima registrazione certa di una pandemia di influenza risale al 1580, quando il virus si sviluppò in Asia e si sparse in Europa attraverso l’Africa. Nella Roma del Rinascimento circa 8000 esemplari di panda furono uccisi, assieme a molte città spagnole. La pandemia continuò sporadicamente attraverso il 17° e il 18° secolo, e nel 1830-1833 fu particolarmente estesa, infettando circa un quarto della popolazione esposta.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 09, 2009 23:29 | link |commenti
categorie:

mercoledì, 07 gennaio 2009

Lin, Lan, Len contro le nevi!

Il 2009 inizia già pieno di insidie per Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt). Il trio dovrà fronteggiare l’avverso clima della palude in cui vivono per poter presenziare alla loro prossima apparizione prevista per:

SABATO 10 GENNAIO
UNITED CLUB, TORINO
(insieme ai gloriosi LENTO)

Il pianeta Terra ha deciso di dare il buon augurio ai messaggeri servendosi di un’incredibile nevicata (di quelle che “Era dal lontano ’85…”). Ma nulla potrà fermare Lin, Lan, Len nella diffusione del Getal, il verbo del loro Signore MoRkObOt. Imbottitevi anche voi e correte, anzi scivolate, alla prima apparizione dei messaggeri di MoRkObOt per questa nuova nefasta rotazione del vostro pianeta attorno alla sua stella!

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 07, 2009 14:41 | link |commenti
categorie:

giovedì, 01 gennaio 2009

2.0.0.9.

Come vuole la tradizione, ogni anno Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) vogliono fare un dettagliato resoconto sull’anno appena trascorso. Ecco gli avvenimenti che hanno segnato lo scorso 2.0.0.8. e qualche anticipazione su ciò che avverrà nel prossimo 2.0.0.9.

GENNAIO:

L’anno si apre nei peggiori dei modi. Numerose malattie germologiche colpiscono gli involucri dei tre messaggeri. Loro per esorcizzare queste complicanze decidono di preparare un nuovo reportorio musicale a base di cover in modo da alleviare le proprie sofferenze. Nel frattempo MoRtO, il loro nuovo esperimento scientifico sta per terminare la sua decomposizione.

FEBBRAIO:

Continia la saga delle malattie. Il corpo di Lin, viene rapito da un’equipe medica per la durata di tre giorno. Sono stati rubati da alcuni suoi organi numerosi atomi di tessuto infetto.

Nel frattempo Lun (il quinto messaggero) viene investito da MoRkObOt dei poteri dell’Analeonte. L’analeonte è un mitologico animale in grado di imitare alla perfezione gli aromi emanati dalle fasi terminali della digestione. Quale luogo migliore per saggare questi poteri se non le Langhe?

Nel frattempo il sito web www.morkobot.com viene evnduto all’asta, il ruicavato servirà per il proseguimento degli esperimenti su MoRtO la cui deformazione inizierà da lì a poche calende.

MARZO:

L’abitazione di Lin viene presa d’assalto da orde di anziani intenzionati a metter fine alle gare di doppia cassa effettuate dai messaggeri durante i loro incontri in questo luogo.

MoRtO inizia la sua lenta putrefazione. Nel frattempo una strana epidemia sta eliminando tutte le Vulvole presenti nella Fortezza della Scienza.

APRILE:

The Getal Invasion, ovvero da ora il primo album dei messaggeri di MoRkObOt è disponibile in una simpatica forma vinilica con tanto di opera di Dem posta tra i solchi. Il MoRtO viene ritoccato mediante il rituale della macellazione di Suoni. I messaggeri mettono a disposizione nuove vocali a tutti i nuovi adepti.

MAGGIO:

La putrefazione prosegue.Nel mentre La Sfiga (colei che si rivelerà il maggior nemico dei messaggeri, ancor più del diabolico Giasù) miete colpi priva di scrupoli. La disperazione dilaga.

GIUGNO:

I messaggeri tornano ad Areanziano, la loro residenza estiva posta delle coste del Mar Mediterraneo. In seguito si recheranno alle appendici delle Alpi per approfondire gli esperimenti sulla degustazione del Distillato di Succo d’Uva. MoRtO termina la sua potrefazione.

Iniziano anche i festeggiamenti per l’imminente arrivo dell’inverno.

LUGLIO:

Lin e Lan vengono avvistati su più fronti forndendo i propri volti (e quindi le proprie fronti) in disparati progetti similmusicali per ingannare l’attesa dovuta alla putrefazione finale di MoRtO.

Pirlizia, il Gatto Supernaturale, ha deciso di ripararsi stabilmente dei dintorni della Fortezza delle Scienza, allietando i tempi MoRtO dell’attesa di MoRtO. Ultimo concerto del MoStRo TouR.

AGOSTO:

I messaggeri lasciano il pianeta Terra per dedicarsi alla pianificazione del futuro arrivo di MoRtO.

SETTEMBRE:

Breve ritorno dei messaggeri sul pianeta degli umani per rendere tutti partecipi della 99° apparizione di MoRkObOt sulla Terra. Apparizione ben riuscita. Nuova dipartita da parte dei messaggeri.

OTTOBRE:

Calma apparente. Nel frattempo viene annunciata la data di arrivo ufficiale di MoRtO.

NOVEMBRE:

La putrefazione è così conclusa. MoRtO è disponibile a tutti gli umani in lussusa versione LP + CD o in versione Digipack. In occasione della sua 100° apparizione MoRkObOt inizia il MoRtOuR che a breve toccherà ogni angolo delle terre emerse.

DICEMBRE:

Continua il MoRtOuR che vede impegnati i messaggeri in complicati esperimenti culinari lungo il tacco della penisola italica. Visti gli ottimi risultati ottenuti i messaggeri si augurano di potervi tornare al più presto. Nel frattempo Lin, Lan, Len si preparano alle nuove apparizioni di gennaio.

postato da: MORKOBOT alle ore gennaio 01, 2009 15:53 | link |commenti
categorie:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s