L’odi.

Dopo aver trascorso le giornate a cavallo di una delle tante scansioni temporali atte a rendere più organizzabile la vita (cit.) tra curiosi agglomerati edilizi sorretti da rovere e sabbia, ed aver degustato prelibatezze culinarie come il “Gran Pasticcio di Umido alla Belloni Sonzogni”, ecco che Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno fatto ritorno nelle misteriose lande che circondano la Fortezza della Scienza. Finalmente il trio ha potuto riassaporare la leggerezza dell’aria ivi presente con le sue note proprietà benefiche date da numerosi fattori naturali dati da centrali elettriche, centrali nucleari (per ora) dismesse, residui organici suini e bovini, gas di scarico, nebbia, fenomeni atmosferici di carattere nevoso, foschie, nebbie e la consueta abbondanza di paesaggi e luoghi atti a stimolare la creatività.
L’odi a MoRkObOt!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s