L’intervista.

La dolce Violet ha deciso di estrapolare alcune perle di saggezza dal cilindro della sapienza di Lin, Lan, Len, i messaggeri di MoRkObOt. Ecco il risultato dei suoi sforzi.
(che tra l’altro è possibile leggere anche qui).

______________________________________________________________________________________________________

Ciao MoRkObOt!
Sono felice di fare questa intervista per ‘Come my fanatics’ perché siete una band difficile da definire.
Il vostro suono è cosmico, curioso, stravagante, claustrofobico, cinico, schizofrenico.
O forse niente di tutto questo.
Semplicemente suscita molteplici sensazioni, tutte forti e aldilà degli schemi preconsueti (per fortuna).


1- Cosa significa il nome della vostra band: MoRkObOt?

Non è il nome della band ma il nome della potentissima entità che regola le nostre azioni e mette insieme le onde sonore da noi riprodotte. E’ da anni che cerchiamo di farvelo capire, eppure continuate a chiedercelo sperando invano di estrapolare i segreti linguistici contenuti in questa parola. Ma nulla vi sarà dato sapere! Maledetti!
Possiamo solo dire che una sera, la sera della nostra iniziazione per esser precisi, abbiamo cominciato a pronunciare spasticamente queste sillabe “mor-ko-bot!!!” (il problema è che tutto ciò è vero!)

2- Come vi siete formati? E quando?

Ci siamo formati nel 2004 da alcune particelle di Stronzio, al contrario della maggior parte delle forme di vita che derivano dal carbonio. Possiamo supporre che proprio grazie a questa differenza molecolare di base che MoRkObOt ci ha scelto fra tutti gli altri organismi.

3- Siete una band molto originale. Avete idee e i suoni sembrano provenire da una galassia a parte più che dal genere umano. Parlateci della vostra musica…

In effetti è così, come ti abbiamo già detto la nostra musica è composta da MoRkObOt in persona (persona?!), noi siamo dei vili esecutori materiali. La musica di MoRkObOt è il Getal, un genere molto in voga nella sperdute galassie del sistema di Bigmongo. Siamo sicuri che un giorno diverrà la moda anche qui.
Siamo gli arieti del Getal, sfondiamo le porte della conoscenza umana (da leggersi con voce profonda e crudelissima).
Non importa se tra di noi ci sono anche acquari e sagittari.

4- Come nasce e come si è evoluta nei Vs 3 album: Morkobot, Mostro e Morto?

Beh MoRkObOt, il primo album, raccoglie le prime composizioni, MoStRo è il secondo album e raccoglie le seconde composizioni e MoRtO…indovina un po’…ma preferiremmo parlare del prossimo, il 4° album. Essendo il prosecutore di MoRtO, non conterrà alcuna composizione, ma soltanto delle decomposizioni. Come potrai ben immaginare un corpo di un porco in decomposizione emana un(o s)piacevole olezzo, al contrario del corpo di una vergine in decomposizione che umana un certo sollazzo.

5- Cosa volete comunicare con la musica?

Assolutamente niente di cui possiamo essere consapevoli, nemmeno a noi sono noti i testi dei nostri brani. Come potrai notare, la voce utilizza un particolare range di frequenze che non sono udibili all’orecchio umano. No, forse non riesci a notarlo, è vero. Ma sappi che comunque la voce c’è ed emana un messaggio.

6- Dove traete ispirazione?

Siamo noi a fornire all’ispirazione la giusta ispirazione in modo che essa possa farsi trarre da noi. In questo modo siamo sicuri che l’ispirazione sia realmente ispirata non rischiando di compiere amene oscenità sonore. Devi sapere che trarre ispirazione da un’ispirazione non ispirata è assai controproducente per la riuscita di un album altamente tecnico, complesso, cerebrale, preciso, ultraprodotto, ispirato, originale, ben suonato, geniale e al contempo e fruibile a chiunque. Esattamente come i nostri prossimi album. Dal 5° in poi.

7- Apparite nelle foto con dei cubi in testa. E’ una scelta per dare maggior risalto alla musica rispetto all’immagine, (culto che su questa terra è ormai diventato ossessionante)? Oppure altro?

No, è soltanto una scelta atta a pubblicizzare la nostra linea di abbigliamento. E’ interessante notare che quando il sole batte sui nostri cubi, possiamo pubblicizzare anche la nostra linea di abbagliamento. In questo modo, essendo presenti in più fasce di mercato potremo influenzare ingenti quantità di genti.

8- Credete in entità aliene? Siete in comunicazione con loro?

Una volta abbiamo visto tre luci che lampeggiavano ad intermittenza, e nelle nostre menti è apparso questo:
\\\O=O=O///
Da allora la nostra vite non è stata più la stessa. Ora compriamo l’uva regolarmente da Paolo, il contadino che controlla i flussi ancestrali nel perimetro adiacente alla Fortezza della Scienza. Inoltre, ogni anno aspettiamo il giorno dell’arrivo del grande Suino Stallare, ma Paolo lo trasforma in costellazioni e galassie sempre in nostra assenza.

9- Quali album e band preferite?

Parli di band terrestri? E’ un discorso un po’ ampio, spesso non si tratta di band ma di entità umane anche singole. Leggi i nomi sottostanti e, se non sono di tuo gradimento, cambiali pure con nomi più affini ai tuoi gusti musicali.
Autechre, Wolf Eyes, Melt Banana, Meshuggah, Schoenberg, Mahler, Scialpi (del quale a malincuore non riusciamo più a trovare il video di “Cry” su youtube), Clark e gli Annihilator.

10- Come sta andando la vostra collaborazione con Supernatural cat?

Benissimo, è un’etichetta pregna di saggezza, forse per via dell’estrema anzianità dei fondatori e venerabili maestri.
Ora dobbiamo solo cercare di non imparare tutto da loro affinché possano guidarci sotto la loro sapiente guida anche per i giorni a venire.

11- Qual è stato il vostro concerto più bello, o che ricordate con maggior piacere?

Purtroppo le memorie dei concerti migliori vengono solitamente cancellate dal dopo concerto e, a questo proposito, vorremmo elogiare una delle creazioni umane più vicine alla perfezione: il distillato di succo d’uva. Ironia della sorte, ci è però più facile rimembrare i concerti finiti in malo modo il cui ricordo rimane inspiegabilmente indelebile. Sai, probabilmente le nostre menti sono dotate di una memoria eccezionale, dato che abbiamo immagazzinato innumerevoli concerti di tal caratura.

12- Se aveste la possibilità di vagare per altre galassie e portare qualcosa su questa terra, cosa portereste?

L’ultima volta, di ritorno dal sistema di HartomoZ abbiamo portato una partita di 6550 non funzionanti.
Sarebbe troppo facile portare qui pace, amore, prosperità, giustizia e benevolenza, dato che lo stanno già egregiamente facendo le innumerevoli istituzioni religiose presenti sulla Terra.

13- Quali film consigliate ai nostri lettori?

Fantozzi e Super Fantozzi. Seriamente, eh. Qui non si scherza.

14- Dove sarete tra 30 anni? Tra 50? :=)

Tra 30 sottoterra e tra 50 sottoterra da almeno 20. Per ovviare quindi a questa spiacevole situazione pare che la soluzione migliore sia quella della cremazione. Non dovremmo trovare particolari problemi a fare ciò, dato che viviamo sulle rive del Lago Gerundo e dalla sponda Cremasca è possibile scorgere la città di Cremona. Una volta cremati potremo tranquillamente disperderci tra le paludi e le nebbie del lago e potremo cavalcare lo spirito del possente Drago Tarànta per sempre.

15- Un messaggio da MoRkObOt ai lettori di ‘Come my fanatics’, a Lui la parola…🙂

“Umani, la vostra misera civiltà è prossima alla fine, la vostra inutile razza si autoestinguerà presto tra atroci sofferenze, non c’è modo per evitare il vostro destino. Tuttavia vi resta una possibilità di salvezza, quella di donare a Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) tutti i vostri beni materiali, quali ricchezze, esemplari femminili, cibi, bevande e quant’altro. Solo una volta abbandonati i vostri averi non vi sarà più motivo alcuno per il quale valga la pena di continuare ad estinguersi”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s