ABDEFGHILJKMNOPQRSTUVWXYZ

it – Dopo anni di accurate ricerche, Lin, Lan, Len (i messaggeri di MoRkObOt) hanno finalmente portato a termine gli inebrianti studi sulla data odierna, il 24 di giugno. E’ infatti oggi l’unico giorno dell’anno solare utile per la raccolta delle noci. Nella raccolta la tradizione chiede di non usare attrezzi di ferro. Il metallo, infatti, intaccherebbe le proprietà delle piante officinali. È un dato di fatto che i vegetali tagliati con lama di metallo ossidino prima e appassiscano più in fretta di quelli tagliati, ad esempio, con una lama di ceramica. L’usanza è comunque molto antica e già i druidi la seguivano cogliendo il vischio con un falcetto d’oro.
Il noce da sempre mantiene un alone di leggenda, legato alla presenza di streghe e incantesimi. Tradizionalmente, infatti, le noci venivano raccolte nella notte di San Giovanni Grazzani da Montanaso (il 24 di giugno, appunto) dall’ essere umano femminile più esperto che, salito sull’albero a piedi scalzi, o con l’ausilio di una scopa volante, staccava solo le noci migliori a mano e senza intaccarne la buccia. Lasciate alla rugiada notturna per l’intera nottata, si mettevano in infusione il giorno dopo. La loro preparazione terminava la vigilia di Ognissanti, cioè la notte di Halloween (da qui le streghe, le scope e gli incantesimi di qualche riga più sopra).
La domanda è lecita: perché mai gli umani avrebbero dovuto lasciare macerare le noci, ricavandone un infuso che viene filtrato attraverso un pezzo di stoffa di lino, torchiando le noci stesse, filtrandone le torchiature, aggiungendole con sapienza e nella giusta dose ad un prodotto che andrà imbottigliato in bottiglie di vetro scuro a chiusura ermetica, o affinato in botti di rovere precedentemente avvinate (per togliere il tannino dal legno)?
Confidando forse nell’ ancestrale tradizione erboristica che consiglia tale infuso come digestivo, tonico e contro i disturbi del fegato?
Sperando forse di ricavarne effetti benefici sulle digestioni difficili e sui dolori ventrali causati da gas intestinali?
Sperando forse di raggiungere nuovi livelli di consapevolezza?
Manca forse qualcosa nel titolo di questo post?

en – After years of painstaking research, Lin, Lan, Len (the messengers of MoRkObOt) have finally completed the heady studies on today’s date, June 24. And ‘in fact, today the only day of the calendar useful for gathering nuts. In collecting the tradition asks us not to use iron tools. The metal, in fact, would affect the properties of medicinal plants. It is a fact that the plants cut with metal blade first oxidize and fade faster than jackets, for example, with a ceramic knife. The custom is still very old and already followed the druids taking the mistletoe with a golden sickle.
The walnut has always maintained an aura of legend, linked to the presence of witches and spells. Traditionally, in fact, the nuts were gathered on the night of St. John Grazzani from Montanaso (June 24, in fact) from human being more experienced women who climbed the tree barefoot, or with the aid of a broomstick , peeling off only the best nuts by hand and without damaging the skin. Let the night dew for the night, you infuse the next day. Their training ended on the eve of All Saints, that is the night of Halloween (hence the witches, brooms and spells of a few lines above).
The legitimate question is: why humans should have let the nuts soak, getting an infusion that is filtered through a piece of linen cloth, twisting the nuts themselves, by filtering the pressings, adding them with wisdom and in the right dose for a product that will be bottled in dark glass bottles airtight, or aged in oak barrels previously rinse (to remove the tannin from the wood)?
Hoping perhaps in ‘ancestral herbal tradition that encourages the infusion as a digestive tonic and against liver disorders?
Perhaps hoping to derive a beneficial effect on digestion and ventral pain caused by intestinal gas?
Perhaps hoping to reach new levels of awareness?
Maybe something is missing in the title of this post?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s